L'ultima proposta di Mark Zuckerberg: internet gratis grazie a Facebook

Mark Zuckerberg sarebbe pronto ad offrire la possibilità di navigare su internet gratis tramite Facebook. Ci sono però problemi legali da risolvere

Internet gratis grazie a Facebook: è questa l’ultima proposta lanciata da Mark Zuckerberg attraverso il suo servizio “Free Basics” al governo e agli operatori telefonici statunitensi.

Free basics è una derivazione di Internet.org, il progetto di Facebook che punta a rendere fruibile gratuitamente il web in tutto il mondo, in particolare nelle zone meno sviluppate del pianeta e relativamente ad alcuni servizi (news, informazioni sanitarie e di lavoro). Il tutto, ovviamente, dando una certa priorità ai contenuti offerti dal social network.

Già sperimentato in alcune aree, Free Basics è stato però finora oggetto di discussioni perché danneggerebbe il principio di neutralità della rete, tanto da essere stato bloccato, ad esempio, in India.

Al momento, stando al Washington Post, Zuckerberg ci starebbe riprovando negli Stati Uniti, destinando il suo servizio alle persone meno abbienti del paese e alle aree rurali, trattando però prima con le autorità per evitare nuovi problemi legali.

Di sicuro i numeri delle recenti ricerche sulla navigazione internet gli danno ragione: in base ad uno studio del Pew Research Center il 15% degli adulti statunitensi accede al web solamente da smartphone mentre il 48% di quelli che accedono alla rete dal cellulare hanno dovuto sospendere il servizio perché troppo costoso.

Con l’offerta di Free Basics, magari anche nel resto del mondo, Facebook si aprirebbe ad una nuova fetta di mercato, con potenziali quanto importanti vantaggi non solo economici.

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti