Qual è la città in cui vivono più miliardari?

Con ben ottantadue miliardari è New York la città con il più alto numero di abitanti dal patrimonio stellare.

30 Maggio 2021
Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!

La Grande Mela è sicuramente una delle mete più ambite dal turismo internazionale e molti sognano anche di viverci. Magari in un superattico vista Central Park. Una chimera per tanti, ma non per tutti e non a caso proprio New York detiene un record molto curioso. Primato, fra l’altro, che dà un idea anche del business che la metropoli riesce da sempre a catalizzare attorno a sé.

Stando ai dati diffusi da ‘Forbes’, infatti, NY detiene dal marzo 2017 il record per il numero di abitanti miliardari in città. Sono, infatti, ben ottantadue i super paperoni che hanno casa (possiamo solo vagamente immaginare quanto lussuosa possa essere) all’ombra dei grattacieli più iconici al mondo. Così, New York è a tutti gli effetti la città in cui vivono più miliardari rispetto a qualunque altra.

Il valore è sconvolgente se contiamo i loro patrimoni netti sommati: la scheda ufficiale nei Guinness World Records riporta, infatti, la cifra di 397,9 miliardi di dollari. Per quantificare meglio, il GWR ci giunge in soccorso riferendo il PIL nominale di qualche nazione.

L’Austria, per esempio, viene data a 386 miliardi di dollari, l’Iran segna 376 miliardi di dollari e gli Emirati Arabi Uniti (non proprio una nazione sul lastrico, ecco) si ferma a ‘soli’ 371 miliardi. Numeri che fanno impallidire un qualunque cittadino in ogni parte del mondo.

Ma chi è – o meglio, chi era – il cittadino della Grande Mela più ricco di tutti? Guinness World Record non tace neppure questa informazione. Si tratta(va) di David Hamilton Koch, morto il 23 agosto 2019, il cui patrimonio netto si aggirava attorno ai 48,4 miliardi di dollari, centesimo più centesimo meno. E pensare che l’imprenditore e politico statunitense, proprietario con il fratello Charles della Koch Industries fondata dal padre, era figlio di un immigrato olandese. Chissà che il sogno di trasferirsi sulle sponde dell’Hudson non porti fortuna anche ad altri.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti