Quella discesa è maledetta, ciclista gravemente ferita a Rio

L'atleta è in terapia intensiva e ha danni alla spina dorsale. Il video dell'incidente

Fonte: Getty Images

Quasi un déjà vu. Dopo le cadute degli uomini di testa (tra i quali il nostro Vincenzo Nibali) nelle ultime battute della prova in linea maschile di ciclismo a Rio de Janeiro, la terribile discesa finale del tracciato olimpico ha mietuto un’altra vittima,  Annemiek van Vleuten, protagonista di un volo spaventoso proprio nei km conclusivi della prova femminile.

GUARDA IL VIDEO DELL’INCIDENTE

La ciclista olandese, che era leader della corsa e stava puntando l’oro, è caduta, forse tradita dall’asfalto bagnato dalle prime gocce di pioggia, finendo con la schiena contro il muretto che costeggia la strada. Dopo l’immediato trasporto in ospedale, la drammatica indiscrezione: l’atleta sarebbe ricoverata in terapia intensiva con danni alla spina dorsale. 

Si parla di tre piccole fratture, oltre a una commozione cerebrale. “Le condizioni di Annemiek sono stabili, per ora non possiamo aggiungere altro”, ha spiegato il capo della missione olimpica olandese, Maurits Hendriks, che non ha voluto sbilanciarsi.

“Grazie per tutti i messaggi arrivati. Andrà tutto bene. Ho riportato con alcune ferite e diverse fratture, ma va bene. Sono molto delusa per la caduta dopo che stavo disputando la miglior gara della mia vita Eravamo una squadra super oggi“, ha scritto delusa, cercando di rassicurare tutti, la 33enne olandese su Twitter.

La corsa è stata vinta da Van der Breggen (oro), al secondo posto Johansson (argento). Il bronzo è stato ottenuto dalla nostra Longo Borghini.

TAG:

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti