Questo bonsai ha 391 anni ed è sopravvissuto a Hiroshima

Questo bonsai non solo ha 391 anni, ma è anche sopravvissuto alla bomba atomica di Hiroshima e continua a crescere

Fonte: Twitter

Alla vista sembra un semplice bonsai, uno come tanti, ma in realtà questa pianta è qualcosa di più, visto che ha 391 anni ed è sopravvissuta a Hiroshima. Nonostante la bomba atomica e il tempo che passa il bonsai continua a crescere ed è arrivato incolume sino ad oggi, rigoglioso e bellissimo.

La storia di questo piccolo albero è davvero straordinaria: era di proprietà della famiglia Yamaki che nel 1945 viveva a circa due miglia dal punto in cui gli Stati Uniti lanciarono la bomba atomica. Il disastro uccise 140mila persone, radendo al suolo due città e portando problemi e tragedie negli anni a venire.

L’esplosione però non ha intaccato il piccolo bonsai, né tantomeno la famiglia Yamaki, che ne è uscita incolume. Oggi l’albero si trova nel US National Arboretum a Washington dove è stato trasferito nel 1976 dopo la donazione da parte di Masaru Yamaki. Nel 2001 il nipote del vecchio proprietario decise di regalare questo albero al museo, raccontando anche la sua storia, che oggi viene illustrata dalle guide della struttura naturale.

Sembra però che la storia del bonsai di quasi 400 anni non sia un caso isolato. Esistono infatti moltissimi alberi che sono riusciti a sopravvivere alla terribile esplosione di Hiroshima, tornando a crescere più sani e forti che mai. Questi alberi si trovavano ad un raggio di circa 2 chilometri dal punto di cui l’atomica esplose e dopo la tragedia vennero identificati e catalogati. Ognuno è stato denominato con una targa in cui è riportata la dicitura “Hibaku Jumoku”, ossia “albero sopravvissuto”.

Non è ancora chiaro come questi alberi siano riusciti a sopravvivere al disastro dell’atomica e come sia possibile che ancora oggi continuino a crescere nonostante le terribili radiazioni. Per molti è un miracolo, per altri un caso, per tutti comunque sia è l’ennesima dimostrazione della forza e della potenza della natura che riesce a sorprenderci sempre e vince su tutto, anche sull’atomica.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti