Renzi dice che il voto al M5S è un salto nel buio

"La data delle elezioni e la legge elettorale sono specchietto per le allodole"

Fonte: Copyright (c) APCOM.

Roma, 28 gen. (askanews) – “Noi vinciamo le elezioni confrontandoci sul programma, il salto nel buio nella scelta 5 stelle, che alcuni cittadini hanno fatto, come a Roma, porta diretto nel tunnel delle scie chimiche. Parlare dei problemi e non delle risposte può pagare a livello elettorale ma se noi siamo timidi”. Lo ha detto il segretario del Pd Matteo Renzi, intervenendo all’assemblea degli amministratori locali Dem a Rimini.

“Il compito di chi fa politica – ha aggiunto – non è enunciare i problemi, è risolverli. E’ inutile che dall’ultimo viaggio turistico alla moda sul mare africano l’ultimo dell’anno un pregiudicato arrivi a dirmi che il problema è la povertà”.

Renzi nel suo intervento ha detto anche: “Il punto non è il giorno delle elezioni, se votiamo con la legge elettorale uscita dalla Consulta o la legge x o y, queste discussioni sono specchietti per le allodole di fronte alla questione reale cioè che il mondo sta cambiando in modo talmente impressionante che o il Pd, prima comunità politica d’Europa, prova a giocare un ruolo in positivo e di proposta, o stiamo diventando un luogo nel quale svolgiamo un servizio e abbiamo un Paese nel quale l’Italia gioca una partita di serie B”.

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti