Rio 2016, si copre le parti basse: il web si interroga

Un altro curioso episodio in queste Olimpiadi di Rio de Janeiro.

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi piĆ¹ alti!
Fonte: Screenshot tratto da Twitter

La foto ha ormai già fatto il giro del web scatenando la curiosità e le perplessità del popolo di internet. A destare interesse è stato il comportamento del numero 3 della nazionale sudafricana in occasione della sfida di calcio femminile con il Brasile padrone di casa. 

Nothando Vilakazi, difensore di 27 anni, prima di un calcio di punizione in favore dei verdeoro, anziché coprirsi il seno, come spesso fanno le calciatrici, ha portato le proprie mani a protezione dell'inguine. Quello che per gli uomini è un gesto istintivo e naturale per riparare le parti intime da dolorosissimi urti è invece curioso se compiuto da una donna, ed i maligni si sono subito interrogati sulla reale identità sessuale dell'atleta. Per la cronaca la partita si è chiusa sul punteggio di 0-0. 

Quello avvenuto in occasione della sfida tra Sud Africa e Brasile è solo l'ennesimo episodio curioso su di un campo di gioco in queste Olimpiadi. Solo pochi giorni fa, infatti, era arrivata anche una richiesta di nozze. Al termine della premiazione del torneo di rugby a sette femminile (medaglia d'oro all’Australia e d’argento alla Nuova Zelanda), la responsabile dei volontari Marjorie Enya ha chiesto di sposarla a Isadora Cerullo, giocatrice della Seleçao che ha chiuso al nono posto.

La rugbista ha detto sì e le due si sono baciate in mezzo al campo, con i palloncini a forma di cuore tutto intorno, mentre i fotografi immortalavano il momento. "Questa è l’Olimpiade dell’integrazione in tutti i sensi", aveva poi dichiarato la Enya.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti