Ritrova il cane dopo un anno di ricerche e appelli social

È durato un anno l’incubo, così lo chiama la protagonista Kate Olson che, grazie ai costanti appelli sui social, ha ritrovato il suo Golden Retriever.

30 Novembre 2020
Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!
Fonte: 123RF

Kate Olson non ha mollato e non ha perso la speranza. Per un anno ha cercato il suo Walter, l’amato cane che, liberatosi dal collare, è scappato per le strade del Missouri facendo perdere le proprie tracce. Per ritrovarlo, non solo la donna e i suoi cari lo hanno cercato ovunque ma è stata aperta un gruppo su Facebook in modo da raccogliere ogni possibile utile informazione.

Questo gruppo è stato creato per aiutare a riportare Walter a casa, dalla famiglia a cui appartiene. – si legge nella descrizione sulla piattaforma social – Ci sentiamo vuoti senza di lui e non vediamo l’ora di trovarlo! Tenete gli occhi aperti per Walter!” E l’impegno costante nel far tornare l’amato Golden Retriever di tre anni è stato premiato.

Dopo numerosi appelli, è arrivata la notizia gli oltre milleduecento aderenti al gruppo aspettavano: Walter è stato ritrovato. La Olsen, che aveva anche tappezzato la sua cittadina di volantini e manifesti coordinandosi con gruppi di ricerca, ha esclamato con emozione “È finito l’incubo!”. La notizia è arrivata dal Lost Paws Trapping di Belville che ha comunicato alla donna di aver intercettato l’animale.

Walter è stato individuato in un parco industriale nel Missouri dove probabilmente ha trascorso gli ultimi mesi. Subito i soccorsi sono intervenuti per verificarne le condizioni e, dopo due lunghi bagni, il Golden Retriever è tornato in piena forma (e bellezza). Così, il rientro è stato un ottimo motivo per celebrare il Giorno del Ringraziamento a casa Olsen.

Quest’anno… siamo TUTTI grati per Walter. – ha scritto Kate su Facebook – E sono piuttosto sicura che anche Walter sia grato di essere nutrito, ogni giorno, di nuovo. È grato di non dover procacciarsi il suo cibo. È grato di non dover dormire con un occhio aperto, sempre in allerta. Lui ama tutto dell’essere a casa, soprattutto l’amore da parte di tutti.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti