Sono riusciti a fotografare l'atomo, a quanto pare

Uno scienziato è riuscito per la prima volta a fotografare un atomo, vincendo un importante premio di fotografia

Come è fatto un atomo? Ce lo rivela David Nadlinger, studente di fisica quantistica che è riuscito a fotografarlo. Grazie ad una tecnica particolare e ad una (normale) macchina reflex, lo studioso ha realizzato la fotografia di un atomo.

Si tratta per la precisione di un atomo di stronzio, sospeso tra due elettrodi che sono distanti fra di loro solamente 2 millimetri. Guardando la foto l’atomo appare sotto forma di un piccolissimo puntino. Ciò che rende straordinario lo scatto è il fatto che non è stata modificata o rielaborata in alcun modo.

Per comprendere la difficoltà nel realizzare questa immagine basta sapere che l’atomo è circa dieci milioni di volte più piccolo rispetto allo spazio fra gli elettrodi. Per immortalarlo Nadlinger ha utilizzato due elettrodi, che hanno prodotto un campo elettrico in una camera vuoto. L’atomo fotografato infatti è ionizzato, ciò significa che possiede una carica elettrica.

Per illuminare il protagonista della sua foto, David Nadlinger si è servito degli impulsi di un laser ad una specifica frequenza che è stata assorbita ed emessa immediatamente dall’atomo.

La foto è così spettacolare che ha vinto il primo premio nell’ambito del concorso di fotografia scientifica realizzato dall’Engineering and Physical Sciences Research Council (EPSRC).

Lo scatto è stato intitolato “Single Atom in an Ion Trap. “L’idea di poter vedere un singolo atomo ad occhio nudo mi aveva colpito, come un ponte diretto e viscerale tra il minuscolo mondo dei quanti e la nostra realtà macroscopica” ha svelato l’autore a “Live Science”.

Ogni atomo possiede un diametro di 0,25 nanometri (un nanometro è un miliardesimo di metro) le sue dimensioni però possono mutare in base all’energia presente nella struttura atomica.

Quello che vediamo nella foto dunque è l’alone luminoso che viene emesso dall’atomo ed è grandi 100 volte di più rispetto al nucleo.  “Si potrebbe comparare alle stelle che si vedono di notte – ha rivelato lo scienziato -, che appaiono luminose ma hanno in realtà una dimensione molto più piccola di quella che sembra”.

Di certo lo scatto realizzato dallo studioso possiede la stessa magia e il fascino misterioso di un cielo stellato.

prima foto di un atomo

TAG:

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti