‘Rocco Schiavone’: quello che sappiamo sulla quinta stagione

Si è da poco conclusa la quarta stagione della popolare serie dedicata a Rocco Schiavone e i fan sperano già in nuovi episodi: ma ci saranno?

25 Marzo 2021
Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!
Fonte: Ufficio Stampa Rai

Con l’episodio ‘Ah l’amore l’amore’, andato in onda su Rai2 mercoledì 24 marzo 2021, si è conclusa la quarta stagione di ‘Rocco Schiavone’. E i fan iniziano già a sentire la mancanza del popolare vicequestore interpretato da Marco Giallini. Così, a una manciata di ore dalla messa in onda del finale, il pubblico si sta domandando se ci sarà una stagione numero cinque che riporti sullo schermo il burbero personaggio nato dalla penna di Antonio Manzini (i romanzi sono pubblicati da Sellerio Editore).

In quattro anni la serie noir e poliziesca del secondo canale Rai ha conquistato milioni di spettatori e la rete avrebbe tutto l’interesse a prolungare un titolo con ascolti sopra la media per Rai2. Tuttavia, finora, non risulta ancora prevista una nuova serie di episodi inediti e la difficoltà di fare previsioni arriva proprio dai romanzi.

La saga aostana, infatti, è al momento ferma al 2020 con la pubblicazione dell’ultimo racconto intitolato ‘L’amore ai tempi del Covid-19’. Il volume è stato scritto con scopo solidale per sostenere l’ospedale Spallanzani di Roma impegnato a fronteggiare la pandemia. Quest’ultima indagine di Schiavone non risulta essere oggetto di nuove sceneggiature che, tra l’altro, sono firmate dallo stesso Manzini insieme a Maurizio Careddu.

In sostanza, quindi, possiamo solo ipotizzare che la serie continui ma la trama è ancora tutta da inventare sul piano narrativo. Romano nel profondo, il vicequestore della Polizia di Stato opera ad Aosta per motivi disciplinari e il sarcastico cinismo che mette in campo in ogni indagine ne fanno la caratteristica principale.

“Sono sempre stato convinto che quello che distingue Rocco Schiavone è il suo cuore caldo e sofferto in contrasto con l’ambiente che lo circonda, invernale e cupo”. Così il regista della quarta stagione Simone Spada ha tratteggiato il suo protagonista, entrato a buon diritto nel cuore di tantissimi italiani che ora fanno il tifo per il suo ritorno.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti