Roland Garros, Hamou tenta di baciare la giornalista: espulso

Il giovane tennista francese poi si scusa: "Ho tanto da imparare"

Poteva andargli decisamente meglio. Maxime Hamou si è reso protagonista, al Roland Garros, di un “approccio” da dimenticare. Il 21enne francese ha, ripetutamente, provato a baciare la giornalista che lo stava intervistando.

Sconfitto, in campo, da Pablo Cuevas, il francese ha cercato di “distrarsi” provando a baciare Maly Thomas, reporter di Eurosport. La giornalista non ha affatto gradito, anzi: “E’ stato davvero molto fastidioso. Se non fossi stata in diretta, l’avrei colpito con un pugno“, il commento della stessa Thomas.

L’accaduto ha generato una serie di polemiche e prese di posizioni importanti come quella di Laura Flessel, ministro dello sport francese, che ha condannato il comportamento di Hamou: “No, un’aggressione in diretta non è divertente. Mai banalizzare, mai banalizzare tali atti”.

Hamou si è subito scusato per l’accaduto: “Rivolgo le mie più profonde scuse a Maly Thomas se si è sentita ferita o sconvolta dal mio atteggiamento durante l’intervista… Ho ancora da imparare ogni giorno dai miei errori per diventare un giocatore di tennis migliore e una persona migliore”, le sue parole via social network.

Intanto, per il “respinto” Hamou niente più accredito al Roland Garros e apertura di un’inchiesta da parte della federazione di tennis francese. Poteva andare decisamente meglio.

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti