Rossi-gate, Cereghini la butta sul ridere

"Ogni dubbio verrà fugato quando avremo finalmente a disposizione la telemetria della signora".

Fonte: Scrreenshot tratto da Facebook

Anche Nico Cereghini ha detto la sua sul caso scoppiato a margine del Gran premio di Valencia, con l’incidente al paddock che ha coinvolto Valentino Rossi e una tifosa spagnola.

“Il video gira in tutto il mondo e Valentino ha sbagliato: alla guida dello scooter allarga il piede sinistro e questa volta le immagini sono chiare, il calcetto c’è stato – ha scritto nel suo editoriale per Moto.it -. Potrebbe trattarsi, tecnicamente parlando, più di una pedata che di un vero calcio, ma saranno gli avvocati a decidere la linea di difesa e ogni dubbio verrà fugato quando avremo finalmente a disposizione la telemetria della signora. Poteva essere vista o non poteva? Era davvero ferma o arretrava un po’? La “patada” (pedata, come la definisce il quotidiano Marca) le ha fatto veramente male? Ha rischiato anche di cadere? Con la registrazione di tutti i dati conosceremo la dinamica dell’impatto, anche se non potremo mai veramente sapere se Rossi l’aveva o non l’aveva vista, la signora, e se magari ha allargato il piede per evitare uno scontro ancora più duro”.

I tifosi di Valentino si sono schierati in difesa del proprio idolo e il popolare giornalista, per tentare di far capire a tutti la situazione, ha svelato un recente episodio accadutogli in prima persona: “Sono reduce dall’Eicma, e pur godendo di una popolarità ben inferiore, un centesimo rispetto a quella di Rossi, posso confermare che spesso i fans eccedono di brutto. Sono al cesso, perdonate l’espressione, e un tifoso che ha appena finito di fare la pipì e si sta aggiustando i pantaloni allunga la mano tutto contento. “Giacomo Agostini!” mi urla in faccia entusiasta. Non avevo lo scooter per scappar via in fretta, ma una “patada” gliela avrei allungata mooolto volentieri. E scommetto anche voi tutti”.

TAG:

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti