Rowan Atkinson 'stanco' di Mr. Bean: "Non mi diverto più"

In un'intervista, l'attore Rowan Atkinson ha dichiarato che la responsabilità "non è piacevole" e che spera che Mr. Bean finisca presto.

7 Gennaio 2021
Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!
Fonte: ANSA

Rowan Atkinson ha annunciato di essere stanco del personaggio di Mr. Bean e di aver deciso, dunque, di non volerlo più interpretare. Una notizia in realtà circolata già più volte ma che stavolta sembrerebbe definitiva, perché è stato proprio l’attore a dichiararlo in un’intervista rilasciata a Radio Times, emittente inglese.

“Non mi diverto più tanto a interpretare Mr. Bean – ha detto Atkinson – Il peso della responsabilità non è piacevole. Lo trovo stressante e sfiancante, spero che finisca presto”. Parole lapidarie che però sono comprensibili, se pensiamo che il personaggio creato dallo stesso Atkinson insieme a Richard Curtis e Robin Driscoll esiste dagli anni ’80 come personaggio cabarettistico e dal 1990 come protagonista dell’omonima serie televisiva.

Non è però proprio la fine di Mr. Bean, e questo è bene specificarlo. L’attore – sempre nell’intervista rilasciata a Radio Times – aggiunge infatti un dettaglio sulla serie animata (che Atkinson doppia). “Avendo creato una serie televisiva animata – dice l’attore – stiamo pensando piuttosto di realizzare un film animato per Mr. Bean. Per me è più facile interpretare il personaggio con la voce, rispetto ad interpretarlo visualmente”. Del resto, il mondo di Mr. Bean ha oltrepassato barriere nazionali e culturali finendo per trasformare il personaggio creato da Atkinson in un vero e proprio fenomeno cult, con tutta la responsabilità che ne deriva e di cui l’attore si è – appunto – ‘lamentato’.

Nella stessa intervista, Atkinson ha denunciato anche la cancel culture dei social network. “Il problema dell’online – ha dichiarato – è che un algoritmo decide ciò che vogliamo vedere. Il che crea una visione della società semplicistica e binaria. O sei con noi o sei contro di noi. E se sei contro di noi, meriti di essere cancellato”.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti