Sala torna a fare il sindaco di Milano

"L'accusa non costituisce un condizionamento della mia attività"

Fonte: Copyright (c) APCOM.

Milano, 20 dic. (askanews) – Il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, ha deciso di tornare a fare il primo cittadino dopo la sua autosospensione in seguito all’iscrizione nel registro degli indagati nell’ambito dell’inchiesta per la Piastra di Expo 2015.
“Torno a fare il sindaco, certo della mia innocenza verso un’accusa che non costituisce un condizionamento della mia attività. Ho apprezzato la disponibilità della Procura Generale” ha scritto in un messaggio pubblicato su Facebook.

“Vorrei inoltre ringraziare i circa 400 sindaci che hanno firmato l’appello di questi giorni: si tratta non solo di una dimostrazione di stima e di vicinanza nei miei confronti, ma anche di una lucida esposizione delle condizioni necessarie perché un amministratore possa svolgere bene il suo compito a favore dei cittadini” ha proseguito Sala.

“Ma vorrei soprattutto dire grazie ai tanti cittadini milanesi (e non solo) che hanno dimostrato di comprendere il mio gesto cogliendone senso e significato.
Milano ha il dovere di condurre la ripresa del nostro Paese anche attraverso la conferma di un modello amministrativo che mette al centro del suo operato trasparenza e legalità” ha continuato il sindaco di Milano.

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti