San Lorenzo, i cieli stellati più belli d'Europa

In occasione della notte delle stelle cadenti, Musement propone il tour notturno alla scoperta dei cieli stellati più belli d'Europa

10 Agosto 2021
Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!
Fonte: 123rf

Il 10 agosto è una delle notti più magiche e volendo anche romantiche dell’anno. È la notte di San Lorenzo, quella delle stelle cadenti. Il fenomeno in realtà è visibile da fine luglio. Per l’occasione, Musement, la piattaforma digitale per scoprire e prenotare esperienze di viaggio in tutto il mondo, propone un tour notturno alla scoperta di 6 incredibili cieli stellati in Europa.

1. Osservatorio Polifunzionale del Chianti, Italia

Si trova a circa mezz’ora da Firenze, a Barberino Val d’Elsa, nel Parco Botanico del Chianti. Da qui si può ammirare il cielo stellato circondati dal bel panorama toscano, magari accompagnando l’osservazione con deliziosi prodotti tipici locali.

2. Parco Nazionale del Lauwersmeer, Paesi Bassi

Anche nei Paesi Bassi, nonostante si tratti di uno dei paesi più densamente popolati d’Europa, si possono trovare posti non interessati dall’inquinamento luminoso. Ad esempio le dolci colline del Limburgo o le incontaminate isole Wadden, le Frisone d’Olanda. Dal 2016, il Parco Nazionale del Lauwersmeer in Frisia è stato denominato un Dark Sky Park. All’interno del parco si trovano due piattaforme celesti, una a Suyderoogh e un’altra sullo Strandweg. Queste piattaforme sono dotate di poggiatesta regolabile per ammirare il cielo comodamente sdraiati.

3. Teide, Spagna

All’Osservatorio del Teide è possibile partecipare a visite guidate e ammirare le stelle e i pianeti con enormi telescopi. Per chi è in cerca di un po’ d’avventura, la scelta giusta è unirsi a una delle passeggiate notturne, per ammirare sia il paesaggio vulcanico che le stelle cadenti.

4. I Monti Rhön, Germania

Nel cuore della Germania si trova il Rhön: una bassa catena montuosa di origine vulcanica che, dal 1991, è stata riconosciuta dall’Unesco Riserva della Biosfera e Parco Internazionale delle Stelle, con misure speciali in vigore per proteggere il paesaggio notturno. Quest’anno la riserva organizza per la seconda volta le Sternenparkwochen. Queste “settimane del parco stellare” sono organizzate proprio in occasione delle Perseidi, con massima attività intorno al 12 agosto e fino alla luna piena del 22 agosto.

5. Parco Nazionale dei Carpazi, Ucraina

Grazie alla sua posizione lontana da qualsiasi tipo di inquinamento luminoso, il parco attira ogni anno centinaia di persone appassionate di osservazione astronomica. Sempre sui Carpazi, ma sul versante opposto, ed esattamente sulla vetta del Pip Ivan, si trova il Biały Słoń, un antico osservatorio astronomico oggi in uso come rifugio montano.

6. Isola di Skye, Scozia

La maggiore delle Ebridi interne è facilmente raggiungibile per una gita in giornata da Inverness. L’isola di Skye è particolarmente indicata per passare la notte con lo sguardo verso il cielo. La meta conta infatti ben 9 siti di osservazione astronomica riconosciuti dal Dark Sky Project, programma di promozione astroturistica e preservazione dei cieli a livello internazionale. Ma c’è di più: durante i mesi invernali è possibile vedere l’aurora boreale. Se la notte è particolarmente limpida, non soltanto si vede la Via Lattea o le stelle cadenti, ma persino i satelliti che orbitano nello spazio.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti