A Sanremo ci sarà anche Tommaso Zorzi di Riccanza

Tommaso Zorzi, protagonista di Riccanza, sbarca al Festival di Sanremo come opinionista

Fonte: Twitter

Tommaso Zorzi, protagonista di “Riccanza”, si prepara a sbarcare al Festival di Sanremo. “Sono concentratissimo sul Festival – ha spiegato, rivelando che sarà opinionista alla kermesse -. Userò come sempre molta ironia, in fondo la solarità e il sorriso sono i miei punti di forza: anche durante i momenti più complicati rido e quasi sempre le cose si aggiustano”.

A soli 21 anni Tommaso Zorzi arriva al Festival di Sanremo dopo il successo di “Riccanza” su MTV e qualche polemica con Vittorio Sgarbi. “Le critiche mi feriscono – ha detto parlando dell’attacco del critico d’arte contro la sua riccezza ostentata – ci rimango male, perché so quanto valgo e non merito di essere attaccato duramente anche se capisco che forse il mio ruolo televisivo mi esponga. Motivi per essere criticati ne ho sempre avuti, ma non mi fossilizzo, perché ho imparato che la gente è spesso cattiva e spesso lo è gratuitamente”.

“Il mio pregio principale è la spontaneità – ha spiegato Tommaso Zorzi – il mio difetto peggiore l’impulsività: sono capace di prendere le decisioni più radicali per la mia vita in meno di 3 secondi… e a volte sono costretto a drammatici dietrofront. Ma ho 21 anni e penso che posso migliorare!”.

“Non mi piace ostentare – ha poi chiarito il protagonista di “Riccanza” -, ma l’ambiente che frequento mi porta a fare un tipo di vita che può essere frainteso. Non ho amici nel mondo dello spettacolo: ci esco a cena, passiamo delle belle serate, ma se ho un problema chiamo altre persone. Anche se mia mamma – ha concluso  – mi bacchetta spesso e volentieri: quando le ho detto che andavo a Sanremo la prima cosa che mi ha detto è stata: «Sì bella cosa, ma stai attento a quello che dici”.

Nel frattempo garantisce che sarà implacabile al Festival, soprattutto con le donne: “Quello che non capisco delle ragazze – ha detto – è quando escono con i tacchi e poi si lamentano tutta la sera… che cosa odiosa! Soprattutto a Londra le vedi a un certo punto della serata con le scarpe in mano, i piedi gonfi e giù tutte a lamentarsi… ma perché?”

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti