Scegliere le gomme auto è facile se sai come farlo

Ogni volta che dovete acquistare gli pneumatici vi trovate in difficoltà? Seguite questi semplici consigli per trovare le gomme auto perfette per le vostre esigenze

Fonte: flickr

Esattamente come per i vestiti, il cambio di stagione prevede anche la sostituzione dei pneumatici. Il cambio gomme infatti, anche se sottovalutato, è uno degli aspetti importanti della manutenzione ordinaria dell’automobile perché porta con se tutta una serie di vantaggi o svantaggi.

Il 15 ottobre infatti, in molte località italiane, scatta l’obbligo di utilizzare gomme più adatte alle condizioni invernali del manto stradale; in realtà il cambio non è obbligatorio (è possibile infatti mantenere quelle estive ma dotarsi di catene da neve) ma spesso risulta essere la soluzione migliore soprattutto ci si trova ad affrontare sentieri, terreni umidi, fangosi e percorsi sterrati.

Con l’inizio dell’autunno la temperatura inizia a scendere. Pioggia e neve fanno la loro comparsa rendendo la guida più impegnativa e a volte più difficoltosa. Le gomme invernali sono studiate proprio per affrontare al meglio queste situazioni e garantire al guidatore una maggiore sicurezza soprattutto in tenuta di strada e in fase di frenata. Sono pneumatici a mescola che si mantiene morbida anche con temperature rigide, presentano scanalature più profonde e fitti tagli lamellari.

Le gomme estive danno migliori performance in caso di temperature superiori ai 7 gradi. Come detto precedentemente possono essere utilizzate anche durante il periodo invernale, se presenti le catene a bordo ma, avendo scanalature più basse rispetto a quelle invernali, non sono in grado di garantire una pari tenuta di strada. I plus? Sono assolutamente meno rumorose e comportano un consumo minore, oltre a offrire una tenuta di strada perfetta con l’asfalto incandescente.

Oltre a queste accortezze legate alla stagionalità, è bene fare il cambio gomme soprattutto quando il battistrada è consumato raggiungendo uno spessore inferiore a 1,6 mm su gomme estive oppure 4 mm su quelle invernali; alcuni pneumatici hanno infatti degli indicatori che segnalano quando si raggiunge questo limite. È importante poi decidere il livello di spesa del nuovo treno di gomme da acquistare: sul mercato ormai sono presenti diverse tipologie, dalle top di gamma (con un costo più elevato ma con performance superiori) a quelle a basso prezzo che invece, essendo prodotte con mescole di qualità più scadente, possono mettere a repentaglio la sicurezza e soprattutto rischiano di portarvi più spesso a rivolgervi dal vostro gommista di fiducia. Ora tocca a voi, come sarà il vostro prossimo cambio gomme?

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti