La piaga degli scorpioni killer in Egitto: uccise già 3 persone

Boom di punture da Scorpione dalla Coda Spessa in Egitto: questo animale dal pungiglione killer sta invadendo molti villaggi del Paese nordafricano

16 Novembre 2021
Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!
Fonte: 123RF

Ad Assuan, città del Sud dell’Egitto, negli ultimi giorni sono stati registrati oltre 450 feriti e ben 3 morti per via delle punture degli scorpioni killer. A comunicarlo è il ministero della salute del Cairo, secondo il quale quella degli scorpioni nel paese nordafricano sta diventando una vera e propria piaga, dovuta alle forti tempeste che ne stanno investendo il territorio.

L’ondata di forte grandine, di temporali, piogge scroscianti e venti violenti che sta investendo l’area del Nilo, infatti, sta praticamente trasportando gli scorpioni killer fin dentro le case degli abitanti locali. Pertanto, le persone che vivono in queste aree a rischio sono state invitate a rimanere tra le mura domestiche, nonché ad evitare i luoghi con presenza di molti alberi.

L’Egitto si ritrova così a dover lottare contro i morsi di scorpione, tanto che – per fronteggiare questa nuova emergenza – il governo locale ha dovuto spostare alcuni team medici dai centri vaccinali dove è in corso la campagna di immunizzazione dal Covid-19. Nuovi rifornimenti di dosi di antidoto contro il veleno di questi scorpioni sono inoltre stati forniti a tutti gli ospedali e ai centri medici vicini alle aree desertiche interessate dalla tempesta e alla conseguente invasione di questi aracnidi dalla puntura fatale.

Lo scorpione killer, o scorpione dalla coda spessa (nome scientifico: Parabuthus granulatus), è uno dei più mortali del mondo. Tra tutte le specie di scorpione conosciute è quella che provoca il maggior numero di avvelenamenti gravi ogni anno. Si tratta di animali particolarmente grossi, che misurano in media 11-12 centimetri e che presentano una grossa coda armata di un fatale pungiglione velenoso.

Una sola puntura può portare alla morte nel giro di poche ore, tant’è che in Egitto gli antidoti vengono subito somministrati come misura preventiva a tutti coloro che accusano i primi sintomi, come aumento della sudorazione e difficoltà di respirazione.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti