Se avete i pidocchi potrebbe essere colpa dei selfie

E se i pidocchi si trasmettessero attraverso i selfie? L'istituto nazionale olandese di sanità pubblica ha dimostrato questo collegamento

Se avete i pidocchi potrebbe essere colpa dei selfie

Una sconvolgente notizia sta allarmando tutti: la causa all’origine della diffusione dei pidocchi sarebbero i selfie. Come è possibile? A sostenerlo è uno studio realizzato dall’istituto nazionale olandese di sanità pubblica, che ha lanciato l’allarme.

Nel momento in cui ci si avvicina per scattare il selfie i capelli entrano in contatto e in tal modo il contagio è assicurato. I pidocchi ormai sono sempre più frequenti anche nelle nostre scuole. Quante volte vi sarà capitato che i vostri figli tornassero a casa con i pidocchi? In caso di capelli folti e crespi, certamente rimuoverli sarà stato più difficile.

Pidocchi causati dai selfie

Secondo lo studio olandese, i responsabili della rapida diffusione dei pidocchi sarebbero proprio i selfie. La notizia potrebbe sorprendere, eppure la spiegazione è molto logica: durante lo scatto della foto i capelli sono molto vicini e se uno ha i pidocchi automaticamente li passerà anche agli altri. Questi parassiti si diffondono soprattutto fra gli adolescenti, anche se persino un adulto su 10 potrebbe avere i pidocchi.

Tra abbracci e contatti dei capelli-ha spiegato Desiree Beaujan, l’esperta dei parassiti- i pidocchi passano da una persona all’altra diffondendosi rapidamente. Sarebbe proprio la febbre dei selfie, secondo Desiree Beaujan, ad aver causato un aumento della trasmissione dei pidocchi nelle scuole superiori Olandesi.

Lo studio olandese sui pidocchi

Il Rivm, l’istituto nazionale olandese di sanità pubblica, ha effettuato uno studio sui noti parassiti scoprendo che la causa della loro rapida trasmissione nelle scuole superiore sia dovuta ai selfie.

Secondo quanto è emerso da questo studio, in Olanda circa il 28% degli alunni della scuola primaria e circa il 19% della scuola secondaria hanno i pidocchi. Generalmente questi parassiti si sviluppano maggiormente nei capelli delle bambine, in quanto più lunghi rispetto a quelli dei bambini. Ma se ora è stato scoperto che la causa dei pidocchi sono i selfie, sarà davvero possibile evitare che il contagio non si propaghi ulteriormente? Si potrà prevenire in tempo? Basterà davvero ridurre il numero dei selfie o evitarli del tutto per ridurre il contagio? O sarà forse necessario migliorare innanzitutto l’igiene personale? Ci auguriamo che la prevenzione possa migliorare e che il numero possa diminuire col tempo.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti