Se quelle di Trump non sono bugie ma "fatti alternativi"

E #alternativefacts diventa "trending topic" su TW

Fonte: Copyright (c) APCOM.

Roma, 23 gen. (askanews) – La consulente del presidente Donald Trump, Kellyanne Conway, ha difeso il portavoce della Casa Bianca Sean Spicer sostenendo che questo ha offerto delle verità alternative (“alternative facts”) quando ha sostenuto che la folla presente a Capitol Hill per l’insediamento del neo presidente è stata “la più grande mai vista”.

Interpellata dalla Nbc sul perché Spicer, alla sua prima volta davanti alla stampa, abbia “detto una menzogna”, Conway ha risposto: “Lei sostiene che sia stata una bugia… Sean Spicer, il nostro portavoce, ha offerto alternative facts”. Risposta a cui il giornalista della Nbc ha replicato così: “Alternative facts non sono fatti. Sono menzogne”.

La dichiarazione di Conway ha subito scatenato una valanga di commenti su Twitter, tanto che l’hashtag #alternativefacts è salito in breve in cima ai trending topics.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti