Se vuoi iniziare a scrivere fallo ora: le regole del successo

Avete sempre desiderato scrivere un best-seller ma non avete mai avuto l’occasione di farlo? È arrivato il momento, non rimandate

20 Aprile 2020
Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!

È proprio vero che l’impossibilità di uscire e di fare tutto ciò che facevamo prima dell’emergenza Coronavirus ci ha costretti a rivoluzionare le nostre abitudini: dal lavoro allo stare a casa con i figli, dallo sport agli hobby.

Ora che viviamo la maggior parte delle 24 ore tappati in casa, anche se continuiamo la nostra attività in telelavoro e ci occupiamo dei bimbi con le scuole chiuse, la noia può assalirci più facilmente, dunque è questo il momento giusto per dedicarci a passatempi e passioni che non abbiamo mai avuto il tempo, il coraggio o l’occasione di esplorare. Se la cucina non fa per voi, la quarantena può rivelarsi utile per avviare una insospettabile carriera da scrittori di best-seller… Sì, avete letto bene: se aspirate a diventare la nuova J.K. Rowling, questo è esattamente il momento più proficuo per provarci.

Il motivo è presto detto: stare a casa significa avere più tempo per mettersi alla prova e coltivare finalmente quella creatività troppo spesso imbrigliata tra scadenze, riunioni e traffico. Dunque ecco i passi da attuare concretamente per coronare il vostro sogno nel cassetto, secondo gli esperti di Reedsy, un sito che collega autori e professionisti dell’editoria.

Innanzitutto non aspettate che arrivi l’ispirazione: siamo noi a doverla cercare instancabilmente e organizzare la giornata ponendoci dei piccoli obiettivi da rispettare. Ogni giorno, per esempio, potreste mettervi in testa di scrivere per 20 minuti e in quel lasso di tempo dovreste essere in grado di concentrarvi soltanto sull’attività creativa. Telefonino in silenzioso, niente social network o serie tv e anche le e-mail possono attendere!

Un altro consiglio importante è quello di tenere a mente il target di pubblico a cui volete rivolgervi. Come afferma l’ex editor di Simon & Schuster Katrina Diaz: “Comprendere il tuo mercato è essenziale se vuoi raggiungere i lettori giusti e tutto – dalla categorizzazione del genere alla descrizione del libro o al design della copertina –  deve identificarsi con la tua scelta”.

Dopo aver avuto l’intuizione giusta ed esservi dedicati al progetto, lo step successivo è sottoporre la bozza a una figura esperta: accogliete con mente aperta i feedback dell’editore con cui entrate in contatto, vi aiuteranno a rafforzare la vostra storia.

Infine considerate l’idea di auto-pubblicarvi: al giorno d’oggi sono molteplici le piattaforme che permettono al grande pubblico della rete di leggere le opere di scrittori emergenti o aspiranti tali… Chissà che non vi riesca davvero il prossimo caso letterario “grazie” all’emergenza Covid-19!

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti