Sei seduto per molte ore al giorno? Ecco cosa potresti rischiare

Abbiamo sempre sottovalutato i pericoli di uno stile di vita sedentario, ora arriva il monito dagli esperti: ecco i rischi a cui andiamo incontro

Diciamo la verità: oramai siamo diventati talmente pigri da usare Whatsapp anche per comunicare con i nostri familiari da una stanza all’altra invece di alzarci, mettere in pausa ciò che stiamo facendo e andare direttamente da loro. Figuriamoci al lavoro quando c’è da parlare con i colleghi e basta una chat di gruppo invece di una riunione, una mail piuttosto che una verifica di persona e tutto stando comodamente seduti davanti allo schermo di un pc. Si pensi che secondo quanto stimato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, una percentuale tra il 60 e l’85% della popolazione residente sia nei paesi sviluppati che in quelli in via di sviluppo conduce uno stile di vita sedentario, causa dell’insorgenza di gravi malattie e nonostante ciò piuttosto sottovalutato.

Muoversi poco, o meglio stare seduti per molte ore al giorno comporta conseguenze che vanno dalla sciatalgia (ecco come curarla) ai fastidi cervicali, dal rallentamento del metabolismo (mai sentito parlare della dieta lipofidica per contrastarlo?) all’aumento del peso. Tuttavia è bene sottolineare che fare vita sedentaria e rimandare il movimento a quando ci si riesce a ritagliare un po’ di tempo libero incide anche su malattie e disturbi di portata maggiore.

Stare seduti per molte ore al giorno raddoppia il rischio di andare incontro a malattie cardiovascolari, diabete, obesità, favorisce la pressione alta, può causare osteoporosi, ansia e depressione.

È stato rilevato che trascorrere molte ore del giorno su una sedia, un divano o una poltrona aumenta, soprattutto per le donne, il rischio di infiammazione cronica di basso grado: accumulare grasso soprattutto nel giro vita (occhio, anche le coppie felici tendono ad ingrassare) porta così ad innescare una serie di processi, scatenati dall’infiammazione “latente”, che conducono a fronteggiare in un secondo momento malattie serie come appunto il diabete, il tumore al colon oppure complicazioni cardiovascolari.

Per invertire questi processi è necessario assolutamente modificare le proprie abitudini e alla svelta: bastano infatti anche 30 minuti al giorno di attività fisica (qui i consigli pratici per i più pigri) per rimettere in sesto il metabolismo, riattivare la circolazione, innalzare i livelli di energia, vivere meglio ed essere persino più felici!

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti