Sei sicuro di saper mangiare il sushi nel modo giusto?

Il sushi ormai è un piatto molto diffuso anche al di fuori del Giappone, ma ci sono molte regole per consumarlo che non tutti conoscono

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!

Il sushi è diventato il cibo preferito di molti italiani, che lo amano soprattutto come cibo da asporto da gustare a casa o come occasione per passare una serata con amici spendendo poco con la formula “All you can eat” (si corrono dei rischi, leggete quali)

Il vero sushi però, quello che ha una tradizione millenaria alle spalle, è un’altra cosa: per scoprirlo bisognerebbe andare nel piccolo sushi bar di Jiro Ono, alla stazione della metropolitana di Ginza (Tokyo): lui a 94 anni è considerato l’ultimo grande maestro di sushi e per non lasciare che tutta la sua sapienza vada perduta ha anche scritto un libro, una vera guida per imparare a cucinare e a mangiare il sushi. Si chiama “Sushi: Jiro Gastononomy” ed è stato pubblicato anche in inglese in tutto il mondo.

Se state già pensando di regalarlo per Natale, tenete presente però che potrebbe essere uno shock per chi consuma abitualmente sushi: scoprirebbe infatti, sicuramente, di sbagliare tutto (c’è chi ama il sushi con il kit kat)

Il sushi, secondo il Maestro, si mangia con le mani: nei migliori ristoranti orientali viene servito un tovagliolo caldo per pulire bene le mani ed iniziare quindi a mangiare. Se si usano le bacchette, queste non vanno mai incrociate e la presa deve essere sempre laterale: mai raschiarle, è considerato un’offesa.

Grave errore anche mangiare pesce e riso separatamente: il nigiri, che deve essere lungo 6 cm, è fatto per essere mangiato insieme. Se si vuole mangiare pesce e riso separatamente meglio ordinare un sashimi.

Siete abituati a mangiare il nigiri annaffiato con salsa di soia? Altro errore da penna rossa: se il riso si bagna, il pezzo si distrugge e si finisce per mangiare riso e soia. E ancora, soia e wasabi non vanno mescolati, perchè il wasabi necessario è stato già aggiunto al nigiri che state mangiando. A proposito, gli esperti di sushi si raccomandano di non mangiare lo zenzero come fosse prosciutto e il wasabi come guacamole.

Infine, la bevanda di accompagnamento: se volete far infuriare Jiro Ono, chiedete una Coca Cola. Se volete gustare il sushi come un vero giapponese, chiedete la bevanda della casa, solitamente un tè verde, che viene offerto dal ristorante e che è ottimo anche per aiutare la digestione.

 

 

 

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti