Che cos'è successo nell'internet dal 28 gennaio al 3 febbraio

Dalla polemica su «Scendi il cane» e «Siedi il bambino» agli "strafalcioni" di Teresa Manzo, ecco cos'è successo sul web in questi giorni

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!

Un’altra settimana è finita e è ora di scoprire cos’è successo nell’internet. Sì, questa sera potrete dire ai vostri amici «Uscite la birra che si festeggia!».

Come da tradizione, ogni venerdì, è la giornata dedicata proprio all’uscita con amici e amiche. Gli spunti di conversazione per la vostra serata, questa settimana, non mancano. E non mancheranno neanche le risate. Ma quali sono gli argomenti più chiacchierati sul web?

Partiamo dal principale tema di discussione che ha tenuto banco su internet in questi giorni: l’Accademia della Crusca ha davvero dichiarato corrette le espressioni «Scendi il cane» e «Siedi il bambino»? L’equivoco, nato da una dichiarazione dell’accademico Vittorio Coletti dell’11 gennaio, è stato chiarito una volta per tutte dal presidente della Crusca Claudio Marazzini.

Studenti, ci dispiace: a scuola, gli insegnanti potranno e dovranno ancora correggere gli alunni che scrivono «esci la sedia». Nel linguaggio colloquiale, però, simili espressioni potranno essere utilizzate senza rischiare di essere troppo “bacchettati”. Siete contenti? Uscite i commenti!

Che cos'è successo nell'internet dal 28 gennaio al 3 febbraio

«Che cos’è il genio? È fantasia, intuizione, decisione e velocità d’esecuzione», si diceva nel film “Amici miei”. Bene, in Francia c’è un ragazzo che soddisfa tutti questi requisiti. Non a caso, infatti, è riuscito ad acquistare una Playstation 4 a soli 9 euro, pesandola come fosse un casco di banane al reparto ortofrutta del supermercato.

Se è vero che nel mondo dello spettacolo vige la regola «Bene o male, purché se ne parli», Adriano Celentano ha fatto centro anche questa settimana col suo “Adrian”. Anche la nuova puntata della serie d’animazione è stata infatti “bombardata” di tweet, non sempre però positivi.

Questa settimana, poi, è stato Milo Manara ad aggiungere altra carne al fuoco: il disegnatore, infatti, ha preso le distanze dal progetto, affermandosi di non essersi occupato delle animazioni.

Cosa è successo nell'internet dal 28 gennaio al 3 febbraio

La star indiscussa di questa settimana, però, ha un nome e cognome ben precisi: Teresa Manzo. L’onorevole della Camera è finita nell’occhio del ciclone per una serie di “strafalcioni”, infilati uno dietro l’altro. Inutile commentare oltre: a far “nera” Teresa Manzo ci ha già pensato la comica Geppy Cucciari a “Un giorno da pecora”. E, con lei, tutto il web.

 

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti