Che cos'è successo nell'internet dal 28 gennaio al 3 febbraio

Dalla polemica su «Scendi il cane» e «Siedi il bambino» agli "strafalcioni" di Teresa Manzo, ecco cos'è successo sul web in questi giorni

Un’altra settimana è finita e è ora di scoprire cos’è successo nell’internet. Sì, questa sera potrete dire ai vostri amici «Uscite la birra che si festeggia!».

Come da tradizione, ogni venerdì, è la giornata dedicata proprio all’uscita con amici e amiche. Gli spunti di conversazione per la vostra serata, questa settimana, non mancano. E non mancheranno neanche le risate. Ma quali sono gli argomenti più chiacchierati sul web?

Partiamo dal principale tema di discussione che ha tenuto banco su internet in questi giorni: l’Accademia della Crusca ha davvero dichiarato corrette le espressioni «Scendi il cane» e «Siedi il bambino»? L’equivoco, nato da una dichiarazione dell’accademico Vittorio Coletti dell’11 gennaio, è stato chiarito una volta per tutte dal presidente della Crusca Claudio Marazzini.

Studenti, ci dispiace: a scuola, gli insegnanti potranno e dovranno ancora correggere gli alunni che scrivono «esci la sedia». Nel linguaggio colloquiale, però, simili espressioni potranno essere utilizzate senza rischiare di essere troppo “bacchettati”. Siete contenti? Uscite i commenti!

Che cos'è successo nell'internet dal 28 gennaio al 3 febbraio

«Che cos’è il genio? È fantasia, intuizione, decisione e velocità d’esecuzione», si diceva nel film “Amici miei”. Bene, in Francia c’è un ragazzo che soddisfa tutti questi requisiti. Non a caso, infatti, è riuscito ad acquistare una Playstation 4 a soli 9 euro, pesandola come fosse un casco di banane al reparto ortofrutta del supermercato.

Se è vero che nel mondo dello spettacolo vige la regola «Bene o male, purché se ne parli», Adriano Celentano ha fatto centro anche questa settimana col suo “Adrian”. Anche la nuova puntata della serie d’animazione è stata infatti “bombardata” di tweet, non sempre però positivi.

Questa settimana, poi, è stato Milo Manara ad aggiungere altra carne al fuoco: il disegnatore, infatti, ha preso le distanze dal progetto, affermandosi di non essersi occupato delle animazioni.

Cosa è successo nell'internet dal 28 gennaio al 3 febbraio

La star indiscussa di questa settimana, però, ha un nome e cognome ben precisi: Teresa Manzo. L’onorevole della Camera è finita nell’occhio del ciclone per una serie di “strafalcioni”, infilati uno dietro l’altro. Inutile commentare oltre: a far “nera” Teresa Manzo ci ha già pensato la comica Geppy Cucciari a “Un giorno da pecora”. E, con lei, tutto il web.

 

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti