Si celebra oggi la Giornata Mondiale dell’Amicizia

Il 30 luglio è la giornata dedicata all’amicizia. Ad istituirla, nel 2011, è stata l’Organizzazione Mondiale delle Nazioni Unite

Fonte: iStock

Una giornata dedicata a quello straordinario legame che è l’amicizia: si celebra oggi, 30 luglio, la Giornata Mondiale degli amici. Istituita nel 2011 dall’Organizzazione Mondiale delle Nazioni Unite, è nata con un obiettivo ben preciso: promuovere e diffondere uno spirito condiviso di solidarietà tra le persone, affinché si possano combattere e prevenire i conflitti e le guerre.

Secondo i teorici dell’ONU, infatti, proprio grazie all’amicizia – tra le persone e tra i popoli – si potrà arrivare negli anni ad una stabilità duratura a livello mondiale, creando una rete di sicurezza anche nei Paesi più fragili e aumentando il senso di responsabilità che porti ciascuno a desiderare un mondo migliore, e a contribuire alla sua realizzazione.

Di tutti i sentimenti, quello che lega tra loro due amici è il più puro e il più spontaneo. Ed è anche uno tra i legami più forti, e difficili da distruggere. L’ONU, istituendo la Giornata Mondiale dell’Amicizia, ha voluto promuovere un sentimento di tolleranza e di apertura verso le persone amate, ma anche verso gli sconosciuti. Perché amicizia è accoglienza e condivisione, e in un mondo pieno d’odio e di paure – di un sentimento così – c’è bisogno più che mai. Tra le guerre, i tanti attentati che terrorizzano ogni angolo del globo e gli sbarchi di chi – da quel terrore – fugge, l’amicizia è un valore da scoprire. E da riscoprire.

Anche se, proprio come tutte le altre feste – dalla festa della mamma e del papà fino a San Valentino –, anche la Giornata Mondiale dell’Amicizia ha il suo risvolto commerciale, fatto di feste dedicate nei locali e di particolari promozioni che, brand e compagnie telefoniche, dedicano agli amici. Tuttavia, il modo migliore per celebrare questo giorno, è dedicare del tempo alle persone che ci riempiono la vita. A quelle di cui non possiamo fare a meno. A tutte quelle persone a cui vogliamo bene anche se, forse, non glielo abbiamo mai detto.

Ma, la Giornata Mondiale dell’Amicizia, intende soprattutto ampliare i nostri confini. Per farci considerare amici non solo chi, alla nostra vita, appartiene. Ma anche chi è meno fortunato di noi. Chi troppo spesso è visto come un “fastidio”, mentre avrebbe solo bisogno di un sorriso. Perché sono proprio gli uomini, le donne e i bambini che soffrono le persone che – più di tutte – hanno bisogno di un amico.

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti