Sigillare sottovuoto, puoi farlo anche senza la macchina apposita

Conservare i cibi con la tecnica del sottovuoto è veramente un'ottima idea: ecco come fare evitando anche la spesa per l'acquisto del macchinario

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!

Il sottovuoto in cucina è un’arma molto importante da usare a nostro vantaggio: conservare gli alimenti sottovuoto permette di mantenerli freschi molto più a lungo e di conservare intatte anche le loro caratteristiche organolettiche. Per questa ragione spesso il sottovuoto viene usato anche prima di congelare i cibi, perchè congelare un alimento sottovuotato significherà proteggerlo dalla cosiddetta “cottura” dovuta al gelo, dalla perdita di sapore e anche dall’assunzione di quel tipico sapore da freezer che a volte ci capita di sentire (ecco un trucco per congelare al meglio la carne).

Per queste ragioni mettere i cibi sottovuoto è un’ottima idea, ma attenzione: non è strettamente necessario comprare una macchina apposita, che è sicuramente veloce ed efficace ma ha un costo non trascurabile. C’è un sistema casalingo altrettanto affidabile, che si può mettere in atto con utensili già presenti in tutte le cucine.

Per il sottovuoto fai da te abbiamo infatti bisogno di una bacinella d’acqua e di una bustina adatta al congelamento, che deve essere dotata di zip: tutto qui!

Il prodotto da sottovuotare deve essere introdotto nella bustina per il congelamento, cercando di togliere più aria possibile schiacciando bene con le mani: la zip deve essere chiusa quasi interamente, lasciando un angolo aperto. Riempite la bacinella d’acqua e inserite verticalmente la bustina, assecondando la naturale spinta dell’acqua sulle pareti della busta con la mano libera: così facendo l’aria all’interno verrà quasi del tutto eliminata.

Estraete la bustina, chiudetela e controllate il sottovuoto: se vi sembra ancora “lento”, riprovate.

Il sistema è infallibile, anche se non professionale e ovviamente il procedimento è meno immediato: ma se utilizzate sporadicamente questa tecnica e non avete bisogno di un risultato professionale, potete tranquillamente risparmiarvi l’investimento del macchinario

Il sottovuoto è una tecnica sempre più utilizzata anche per la cottura di carni, pesce e verdure: anche in questo caso si può provare a cucinare sottovuoto senza particolari macchinari. Provare per credere! (Esiste anche uno “strano oggetto” che potrebbe aiutarvi)

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti