Siri non riconosce la Palestina: video virale su TikTok

Molti si sono infuriati con Apple, accusandola di essersi schierata con Israele

6 Dicembre 2021
Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi piĆ¹ alti!

L’assistente vocale di Apple, Siri, è rimasto perplesso quando un utente di TikTok gli ha chiesto del tempo in Palestina. “Non ho idea di che ore siano lì”, ha risposto Siri. La TikToker Mayanoraa ha pubblicato un video in cui pone a Siri questa domanda. Nel video, ha anche chiesto a Siri l’ora in Israele, e l’assistente vocale ha risposto: “A Gerusalemme, Israele, sono le 13.20”.

“Mi sto ancora chiedendo come funziona l’algoritmo e perché Siri non riconosce il fuso orario della Palestina quando i telefoni Android lo fanno“, ha detto, come riporta Metro.co.uk. Gli utenti arrabbiati nei commenti hanno chiesto di boicottare Apple per essersi schierata con Israele, accusata di aver commesso violazioni dei diritti umani e di aver occupato illegalmente la terra palestinese.

Altri utenti hanno riscontrato, con grande sorpresa, lo stesso problema della TikToker.

A maggio i dipendenti di Apple hanno diffuso una lettera interna firmata da quasi 1000 dipendenti, invitando Tim Cook a pubblicare una dichiarazione a sostegno del popolo palestinese. Ciò è avvenuto dopo la micidiale campagna di bombardamenti israeliani a Gaza che ha ucciso circa 227 persone, tra cui almeno 63 bambini.

“Siamo frustrati e delusi perché ancora una volta, molti di coloro che occupano posizioni di potere e influenza scelgono di rimanere in silenzio o rilasciare dichiarazioni inutilmente neutrali di ‘entrambe le parti’ riguardo alla situazione palestinese”, hanno affermato i membri della Apple Muslim Association che ha inviato la nota.

Questa non è la prima volta che la cancellazione della Palestina è stata evidenziata in ambito tecnologico. Apple e Google sono stati precedentemente accusati di aver cancellato la Palestina dalle loro mappe online. La ricerca della Palestina su Apple Maps e Google Maps mostra un contorno per i territori della Striscia di Gaza e della Cisgiordania, ma nessuna etichetta per la Palestina.

È ingiusto e la giustizia non è collegata alla nazionalità. Sembra che la pace sia un privilegio invece che un diritto umano. ‘Piccole’ cose come chiedere a Siri che ore sono non dovrebbero essere politiche secondo me”, fanno sapere diversi TikToker.

Il conflitto israelo-palestinese è una questione vecchia di 100 anni, con l’occupazione israeliana della Cisgiordania e della Striscia di Gaza che ha raggiunto i 54 anni di conflitto.

TAG:

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti