Smartphone, il trucco far durare di più la batteria

Le batterie degli smartphone sono croce e delizia di chi li utilizza di continuo: ecco come prolungare il loro ciclo vitale

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!

La batteria degli smartphone è croce e delizia di tutti coloro che ne posseggono uno: a parte i primi mesi di vita del cellulare, in cui le prestazioni sono fiammanti, mano a mano le prestazioni scadono inesorabilmente e la prima a risentirne è proprio la durata della batteria.

Per coloro che sono cresciuti con cellulari più analogici (qualcuno ha detto Nokia 3310?) ma con una batteria che durava fino a una settimana, questo è un grande shock al quale non si abitueranno mai (sapete che esiste l’ansia da ricarica?): per tutti gli altri, che hanno conosciuto solo batterie agli ioni di litio, l’impatto è meno negativo. In ogni caso ci sono alcuni luoghi comuni da smentire sul corretto uso delle batterie e anche diversi trucchi per allungare loro la vita, visto che sono pensate per funzionare al meglio almeno per due anni.

Se ancora pensate che occorra far scaricare completamente la batteria per ricaricarla poi da capo, sbagliate: le nuove batterie al litio non hanno l’effetto memoria di quelle vecchie e quindi non hanno bisogno di questo passaggio. Anzi, al contrario, per mantenere la batteria in salute sono indicate più ricariche veloci, in modo da mantenere sempre la carica su un livello standard, fra il 65% e il 75%. Bisognerebbe quindi evitare sia che il cellulare si scarichi completamente, scendendo sotto il 10%, che arrivare al 100% di carica: caricarlo quindi tutta la notte non è corretto.

Lasciare il telefono in carica di notte è probabilmente un’abitudine molto radicata per tante persone: se non potete farne a meno, evitate almeno durante il giorno di lasciare attaccato il telefono al caricabatterie ad oltranza. Una volra raggiunto il massimo della carica, scollegatelo subito.

Infine, un consiglio pratico: la batteria del cellulare va protetta da temperature troppo alte, che possono danneggiarla, o troppo basse, che ne inibiscono le capacità: la temperatura ottimale a cui lavora un cellulare è dai 16° ai 22°. Occhio quindi a lasciarlo sul cruscotto della macchina in agosto o ad utilizzare cover non originali che possono surriscaldarlo!

 

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti