Si avvera il sogno dei pigri: 45 minuti in palestra per dormire

In Gran Bretagna esiste una palestra in cui ci si allena dormendo per 45 minuti

Fonte: Twitter

Altro che sudate ed esercizi: il sogno di milioni di pigri si avvera e finalmente apre le porte la palestra in cui per allenarsi bisogna dormire. Accade in Gran Bretagna, dove la catena di palestre David Lloyd Clubs ha ideato un nuovo corso in cui per ritrovare la forma fisica bisogna semplicemente dormire.

Il corso si chiama “napping”, ossia “pennichella” in italiano ed è aperto a tutti. Nella sala in cui si svolge la lezione non ci sono tapis roulant, pesi oppure altri attrezzi, ma solo dei letti singoli molto comodi con cuscino e mascherina, in cui schiacciare un pisolino per 45 minuti. Si tratta di una lezione anti-stress che promette di far perdere peso e di consentire di ritrovare forma fisica e sorriso.

La lezione inizia con un istruttore che prepara gli allievi alla seduta di sonno. Vengono effettuati alcuni esercizi di stretching  e di rilassamento con un istruttore che prepara i partecipanti. Poi gli allievi si infilano ognuno nel proprio letto e dormono per 45 minuti.

“Il sonno è molto più importante delle persone – ha spiegato l’esperta Kathryn Pinkham, che segue le lezioni -. Ci teniamo a concentrarci sugli effetti a breve termine, come stanchezza o mancanza di concentrazione, ma è anche essenziale per il nostro benessere fisico e mentale a lungo termine”.

“Una mancanza di sonno porta con sé un maggiore rischio di sviluppare ansia o depressione – ha svelato – quando siamo stanchi ci manca l’energia per allenarci regolarmente e anche la chiarezza mentale per prendere buone decisioni riguardo il cibo che mangiamo. Questo influenza negativamente la nostra salute fisica nel lungo periodo”.

Un portavoce della palestra David Lloyd Club ha dichiarato: “Stiamo cercando sempre nuovi modi per affrontare le problematiche quotidiane dei nostri iscritti, Napercise fa proprio questo. Riempire una sala attrezzi con dei letti potrebbe sembrare insolito, ma l’idea si è dimostrata un successo. Siamo assolutamente eccitati dalla possibilità di estendere il programma a tutti i nostri club”.

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti