Sottoguda, ecco il primo borgo dog del Veneto

Ai piedi della Marmolada una splendida meta dove trascorrere le vacanze con il proprio amico a 4 zampe

22 Luglio 2021
Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi piĆ¹ alti!
Fonte: 123rf

Le vacanze estive sono sempre un argomento delicato quando coinvolgono gli amici a 4 zampe. Senza girarci intorno, il problema degli abbandoni è da sempre sotto gli occhi di tutti. Un motivo in più per non separarsi dagli animali nemmeno in ferie è dato dall’esistenza di alcuni borghi dog, ovvero mete pensate per accogliere anche cani e gatti insieme ai loro padroni. Tra questi c’è pure Sottoguda, incantevole villaggio nel Comune di Rocca Pietore, in provincia di Belluno. A Sottoguda va il titolo di primo borgo dog del Veneto.

Sottoguda si trova ai piedi della Marmolada e come detto fa parte della rete “borghi dog” d’Italia. L’idea partita in aprile dalla Basilicata e il team di borghi dog, come riporta Ilgazzettino.it, sta raccogliendo tutte le informazioni utili a chi viaggia con un animale a 4 zampe, per aiutarlo a pianificare al meglio la sua vacanza nei piccoli borghi ricchi di storia, arte e cultura.

Questo piccolo comune del Veneto, con le sue bellezze paesaggistiche e naturalistiche uniche, storia, cultura e tradizioni gastronomiche e artigianali, è una destinazione ideale sia in estate che in inverno. A Sottoguda è possibile fare diverse esperienze all’aria aperta anche con i propri inseparabili amici. Non solo una visita di Sottoguda, fra le sue viuzze strette, ma con il proprio cane si può anche percorrere a piedi il sentiero tematico “La via della Meditazione”, un anello di 2 km circa all’interno della faggeta, realizzato dagli abitanti del borgo, con alcune frasi dedicate alla montagna.

E che cosa c’è di meglio, dopo una camminata, di una bella mangiata con i prodotti tipici della zona? Da provare i canederli con lo speck, gli spinaci e la ricotta oppure con il formaggio, i casunzièi ovvero mezzelune di pasta all’uovo ripiene di spinaci e ricotta, zucca, rape rosse oppure patate. E ancora le fortaie, i dolci delle feste, fritti a spirale e serviti con marmellata di mirtilli rossi.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti