‘Space Jam 2’: la nuova Lola Bunny sarà meno sessualizzata

Dopo l'esclusione di Pépe Le Pew da ‘Space Jam 2’, il regista racconta la sua Lola Bunny che sarà meno sessualizzata rispetto al film originale.

10 Marzo 2021
Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!
Fonte: Warner Bros. Official Site

I riflettori sono più che accesi, in questi giorni, sull’attesissimo film ‘Space Jam 2: A New Legacy’ e non solo per l’attesa curiosa che circonda la pellicola. Il sequel del titolo di successo datato 1996, con Michael Jordan e i personaggi più amati dell’universo Looney Toones, è infatti al centro del dibattito social per alcune decisioni che riguardano proprio i suoi protagonisti.

Qualche giorno fa vi avevamo parlato dell’epurazione di Pépe Le Pew (nella versione italiana Pepé la Puzzola). Ebbene, l’animaletto non comparirà nel nuovo capitolo di ‘Space Jam’ perché considerato maschilista. Warner Bros. Ha, così, accolto le accuse sollevate sulle colonne del New York Times dall’editorialista Charles M. Blow. Ora il regista Malcolm D. Lee ha aggiunto ulteriori dettagli circa i personaggi.

In una recente intervista rilasciata a Entertainment Weekly, Lee ha commentato la nuova versione di Lola Bunny. Unico giocatore donna della Tune Squad, la coniglietta sarà molto diversa nel sequel rispetto al 1994. Lo stesso regista, infatti, ha dichiarato di essere rimasto stupito dalla forte sessualizzazione del personaggio in ‘Space Jam’ che nel lungometraggio in arrivo sarà meno connotata in tal senso.

Queste le ragioni del regista, come riferisce il magazine americano: “Siamo nel 2021. È importante riflettere l’autenticità dipersonaggi femminili forti e capaci. Probabilmente lei ha le caratteristiche più umane dei Toones: lei non ha nulla a che fare con carote e balbuzie. Quindi abbiamo rielaborato molte cose, non solo il suo aspetto, per assicurarci che avesse i suoi pantaloncini avessero la lunghezza adeguata e che fosse femminile senza essere oggettivata”.

“Le abbiamo dato una vera voce. – continua Malcolm D. Lee – Per noi è stato come radicare la sua abilità atletica, le sue capacità di leadership e renderla un personaggio pieno come gli altri. Lola è ancora la più forte giocatrice di basket della Tune Squad (beh, oltre a LeBron James), ma New Legacy farà scoprire che si è costruita da sola e non accetta di essere lasciata indietro dalla sua vecchia squadra e, soprattutto, da Bugs Bunny”.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti