Stella NBA perde la testa, quasi rissa con fan dei Lakers

L'ex gialloviola Howard insultato pesantemente: "Vieni qui a dirmelo in faccia".

Fonte: Getty Images

Non un gran ritorno per Superman ad Hollywood. Howard, ex Lakers, ha vissuto una serata da incubo allo Staple Center di Los Angeles. Oltre alla sconfitta, sul campo, l'attuale centro degli Hawks ha rischiato di fare a botte con un fan, piuttosto inviperito, dei Lakers.

Al termine della partita (19 punti e nove rimbalzi per il centro di Atlanta), Howard è stato oggetto di pesanti insulti. Il motivo? L'addio nel 2013, dopo un solo anno (tra l'altro fallimentare), alla maglia gialloviola per accettare la pomposa ed economicamente proposta di Houston. Uno dei fan losangelini più inferociti ha dato della "Put…a" a Superman che ha reagito prontamente: "Vieni a dirmelo qui in faccia", la risposta del centro (211 centimetri per 127 kg di peso). Solo l'intervento degli addetti alla sicurezza ha evitato il peggio.

Non è la prima volta che una stella NBA sfiora la rissa con qualche fan esagitato. Ancora oggi è nota la rissa al Palace di Auburn Hills, durante la stagione 2004/05 (19 novembre 2004). Protagonista Ron Artest, ora noto con il nome di Metta World Peace. Colpito da un bicchierre di birra lanciato dal pubblico, Artest si getta contro il malcapitato tifoso, dando via ad una rissa senza precedenti. Metta World Peace fu fermato dall'NBA con la più lunga squalifica nella storia dell'NBA: 73 partite e gli eventuali play-off.

Per sua fortuna, soprattutto per il fan dei LA Lakers, Superman è stato fermato in tempo, prima che le conseguenze potessero diventare devastanti per tutti. Compreso anche il motivo per cui Howard ha sempre dichiarato come la stagione ai Lakers sia stata la peggiore della sua vita.

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti