La storia del primo uomo sulla Luna vista da Katherine Johnson

Nel 1969 avvenne il primo sbarco dell’uomo sulla Luna: ecco quale fu il contributo della matematica Katherine Johnson

Il 26 agosto 2018 ha compiuto 100 anni: lei è Katherine Johnson, matematica, fisica e ricercatrice che ha scritto un pezzo della storia aerospaziale americana.

Il suo nome è legato a un accadimento importante datato 1969: lo sbarco dell’uomo sulla Luna. Proprio il 29 agosto, giorno di inaugurazione della Mostra del Cinema di Venezia, è stato presentato al pubblico e alla critica il film in concorso “Il primo uomo” che porta la firma del regista Damien Chazelle, già noto per il musical che ha riscosso un grande successo “La La Land”. Il titolo parla da sé e, come è facile immaginare, la trama ruota intorno alle vicende che si susseguirono nel corso della missione Apollo 11. Nei panni dell’astronauta Neil Armstrong, il primo a toccare il suolo lunare, c’è l’attore Ryan Gosling.

Siamo agli inizi degli anni Cinquanta e Katherine, originaria di White Sulphur Springs nello stato del West Virginia, nera, figlia di un’insegnante e di un boscaiolo viene assunta dalla Nasa. È l’inizio di una carriera tutta in salita che la vede collaborare attivamente all’interno del team di ingegneria aerospaziale. Partecipa ai calcoli delle traiettorie di volo della missione Mercury il 5 maggio 1961, che è destinata a portare il primo uomo americano nello spazio, Alan Shepard.

Nel 1969 la Johnson entra a far parte di un gruppo di lavoro e questa volta si occupa del calcolo delle traiettorie della missione Apollo 11 che ha portato l’uomo sulla Luna, un territorio che ancora non era stato esplorato. Le immagini dello sbarco hanno fatto il giro del mondo e di tutti i media.

Armstrong era affiancato da Buzz Collins e come tante altre missioni, anche l’Apollo 11 ha visto il contributo della mente geniale di Katherine Johnson: grazie ai suoi calcoli meticolosi delle traiettorie, la missione è andata a buon fine.

Nel corso invece della missione Apollo 13, i calcoli di verifica condotti dalla matematica sono stati determinanti per riportare a casa gli astronauti dopo che si era verificata un’esplosione del serbatorio dell’ossigeno. Anche questa missione è stata celebrata nel 1995 con il film “Apollo 13”, diretto da Ron Howard e con un cast eccezionale che annovera al suo interno anche Tom Hanks.

Katherine Johnson

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti