La straordinaria scoperta della Sonda Cassini su Saturno

L’esistenza di un “Grande vuoto” fra gli anelli di Saturno. È questa la straordinaria scoperta fatta dalla Sonda Cassini. La sonda spaziale, dopo quasi 20 anni in orbita, ha iniziato il capitolo finale del suo viaggio nello spazio. Il 2 maggio la Cassini ha realizzato una fra le ultime “immersioni” fra gli anelli di Saturno, costituiti da una regione di oltre 2mila chilometri. L’analisi dei dati raccolti dalla navicella ha consentito agli studiosi di realizzare delle scoperte molto importanti e in particolare di individuare l’esistenza di un “Grande Vuoto”.

“La regione tra gli anelli e Saturno è ‘Il Grande Vuoto’, apparentemente – ha spiegato il responsabile del programma Cassini per il Jet Propulsion Laboratory della Nasa, Earl Maize -. La sonda resterà sul suo percorso, mentre gli scienziati lavoreranno sul mistero del perché il livello di polvere sia molto più basso di quanto previsto”.

I tecnici Nasa, grazie a questa sorpresa potranno ora orientare nella direzione preferita l’antenna di Cassini, senza il pericolo di rovinare la strumentazione. Per ora la Sonda ha a disposizione solo altre quattro picchiate in prossimità dell’anello più interno del pianeta. Per ora la nave spaziale ha a disposizione solamente 16 tuffi che verranno decisi di volta in volta dagli studiosi.

“È stato un po’ disorientante: non stavamo ascoltando ciò che ci aspettavamo di ascoltare” ha svelato William Kurth, ricercatore della University of Iowa e responsabile del “Radio and Plasma Wave Science” . Convertendo i dati inviati dalla Sonda Cassini in formato audio, gli studiosi sono riusciti a stabilire l’assenza delle consuete particelle, valutando il loro rumore a contatto con le strumentazioni che si trovano fuori dallo scudo. Oltre ai fischi che solitamente vengono rilevati da Rpws, non ci sono stati suoni ulteriori suoni che hanno mostrato l’esistenza di corpi esterni. Una scoperta che ha spiazzato gli scienziati, rivelando l’esistenza del “Grande Vuoto”.

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti