Strategie per allenare la memoria su quello che abbiamo imparato

Spesso capita di non riuscire a ricordare alcuni informazioni importanti e questo è dovuto a come le immagazziniamo. Vediamo insieme alcune strategie utili

Fonte: Instagram

Se avete intenzione di imparare qualcosa, avete bisogno di due tipi di conoscenza: in primis quella del soggetto come la matematica, la storia o altre materie e in secondo luogo la conoscenza di come funziona l’apprendimento. La brutta notizia è che il sistema di istruzione salta una di queste due conoscenza e questo può essere un problema, in quanto la vostra capacità di imparare è un fattore importante per il successo e per farsi strada nel mondo del lavoro.

Secondo una ricerca, alcuni studenti hanno dei “deficit sostanziali” nella comprensione di strategie cognitive che permettono a chiunque di imparare bene ciò che si studia. Uno dei ricercatori afferma che uno dei motivi per cui gli studenti hanno uno scarso rendimento è la difficoltà a capire il funzionamento dell’apprendimento.

Alcune strategie utili

Una delle strategie consigliate è quella di sforzarsi di ricordare quella determinata cosa, o un fatto, e fare anche dei collegamenti con oggetti così da creare delle assonanze e rendere più facile ricordare. L’apprendimento per alcuni può risultare difficile, ma alcuni autori affermano che quando risulta difficile significa che si sta facendo di tutto per poter apprendere nel migliore dei modi.

In uno studio, alla scuola Harvard Business, è emerso che riflettere aiuta molto soprattutto a lavoro in quanto ti fa lavorare meglio. La professoressa Francesca Gino ha affermato che: ” Quando le persone hanno l’opportunità di riflettere, sperimentano una spinta che li fa sentire più sicuri di se stessi e di poter realizzare le cose. Come risultato hanno messo più impegno in quello che stanno facendo e ciò che imparano.” Quindi riflettere è importante, è a portata di mano ed aiuta a raggiungere il proprio scopo in maniera veloce.

Come ricordare qualcosa letto pochi secondi prima

Spesso capita che quando si sta leggendo qualcosa il momento dopo non lo si ricorda e questo è dovuto anche allo stato d’animo provato in quel determinato momento. Se siete felici ed euforici dimenticherete più facilmente.

Ad esempio supponete che siete in aeroporto e state cercando di ricordare il numero del vostro volo. Guardate il monitor del terminale è il numero è il B44, pensate sia semplice da ricordare ma, come spesso capita, mentre ci si incammina verso il gate, controllando il telefono o chiacchierando, si dimentica immediatamente il numero. L’alternativa è leggere il numero che vi interessa, dare le spalle al monitor e chiedersi “Qual è il numero?” Se riuscite a rispondere in maniera positiva a questa domanda potete avviarvi verso il gate tranquillamente. Se non lo ricordate, cercate di impararlo assonando il numero a qualche data particolare o, se proprio non riuscite, segnatevelo.

TAG:

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti