Tecnologia e sicurezza: l’iniziativa che punta sulle donne

Un istituto tecnico di Lecco propone una serie di iniziative per promuovere la sicurezza in rete e l’inserimento delle donne nel mondo tecnologico.

11 Dicembre 2020
Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!

Arriva da Lecco, in particolare dall’Istituto Badoni, l’ultima iniziativa in materia di sicurezza digitale e tecnologia a portata di tutti. In occasione dell’Open Day virtuale per l’anno scolastico 2021/2022 la scuola, prima in Italia a realizzare questa sperimentazione, ha deciso di puntare in particolare sul web e sulle donne.

Come svela anche il nuovo portale, la sezione dedicate alle studentesse è messa in rilievo per stimolare le ragazze a percorsi in ambito tecnologico. I dati del nostro Paese, infatti, raccontano come sia ancora minoritaria la presenza femminile nei percorsi di studio legati al mondo tech per i motivi più disparati.

Sono “ancora troppo poche sono le ragazze che immaginano di perseguire una carriera tecnica fin dall’adolescenza. – afferma la Dirigente Scolastica Prof.ssa Luisa Zuccoli – Eppure le ragazze non sono da meno dei loro compagni e anche il mondo delle imprese è pronto ad accogliere ragazze di formazione tecnica tanto quanto accoglie i ragazzi. Ci auguriamo quindi che le famiglie sappiano capire che si possono aprire prospettive di soddisfazione personale e lavorativa per tutti, ragazze e ragazzi. La scuola è pronta ad accoglierli.

E, a promuovere la ‘quota rosa’ scendono in campo tre professioniste che si sono distinte in settori in cui il ruolo maschile resta preponderante. Al fianco dell’Istituto Badoni ecco, allora, la consulente di cybersecurity Alessia Valentini, la PR internazionale e Space Technology Transfer Commercialization Advisor Chiara Chiesa e l’ingegnere nucleare Giovanna Gabetta.

Oltre al loro esempio portato ai più giovani, l’istituto lecchese punta su una formazione volta a una gestione corretta e sicura del web. Da qui il percorso La sicurezza delle informazioni, il primo attivato sul nostro territorio, che ha come obiettivo far maturare negli alunni la consapevolezza in ambito cybersecurity e aumentare le competenze spendibili nel mondo del lavoro.

Mi piace pensare che guidare questa scuola voglia dire mettersi al servizio di una realtà complessa che nasce da radici vigorose e si proietta costantemente verso il futuro” conclude la Preside Zuccoli.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti