La Terra è come Pac Man, così dicono i terrapiattisti

Secondo i terrapiattisti la terra è come Pac Man: ecco la bizzarra teoria

Chi non ricorda Pac Man, lo storico videogioco lanciato negli anni Ottanta e che ha avuto un successo strepitoso tra gli appassionati di videogames?

Pac Man è diventato negli ultimi giorni il protagonista di una delle tante teorie presentate a un raduno mondiale di “terrapiattisti” in Inghilterra e nel corso del quale sono state presentate diverse teorie dai nove speaker partecipanti. Secondo i terrapiattisti, la Terra non sarebbe sferica, ma piatta e il Sole ci girerebbe intorno. Una teoria che ha del bizzarro e che toglierebbe credibilità a quelle che sono le evidenze scientifiche, che affermano invece la sfericità della terra. I terrapiattisti fanno parte dell’associazione The Flat Earth Society che conta circa 600 iscritti.

Nel corso del raduno mondiale, il musicista Darren Nesbit ha presentato la teoria della “Terra Pac Man”. Tale teoria vorrebbe dimostrare come il mondo non solo sarebbe piatto, ma sarebbe in possesso di vere e proprie porte, esattamente come nel videogioco Pac Man, dove si entra da una parte per uscirne da un’altra.

Per il musicista Nesbit, i suoi studi condotti sull’argomento si baserebbero su “prove scientifiche” che partirebbero dal concetto per cui la terra è priva di sfericità.

La prima prova scientifica di Nesbit è che il pianeta non si muoverebbe e per avere una conferma di ciò basterebbe uscire. Mentre la seconda è che in qualunque luogo della Terra si viva, l’impressione che se ne avrebbe, è di trovarsi sempre sulla sommità della stessa, mentre gli altri dovrebbero vivere a testa in giù oppure di fianco.

Come risolvere la questione secondo cui, se si vola con un aereo seguendo una linea retta e non cambiando direzione, si torna al punto di partenza? Eventualità impossibile se il pianeta fosse piatto in quanto l’aereo andrebbe avanti senza poter tornare indietro.

Ed è qui che viene chiamato in causa Pac Man. Nel videogioco Pac Man si muoveva in un labirinto mangiando puntini e sfuggendo alle creature che lo rincorrevano. Il labirinto aveva delle porte lungo i bordi e superate le quali, Pac Man veniva catapultato dalla parte opposta dello schermo. Ecco risolto l’arcano. Grazie a una distorsione nel tessuto spazio-temporale si entrerebbe da una parte per uscirne da un’altra.

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti