Ti innamori sempre dell'uomo sbagliato? È colpa dell'inconscio

Innamorarsi di uomini sbagliati, spesso, non è semplice sfortuna, ma dipende dalla nostra parte interiore: ecco la sorprendente teoria

10 Agosto 2020
Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!

Sei alla ricerca dell’anima gemella ma ti innamori sempre dell’uomo sbagliato? No, non è colpa della cattiva sorte ma del tuo inconscio. La pensa così Shelly Bullard, esperta in relazioni amorose e terapeuta di coppia, che ha analizzato diversi casi di donne ‘sfortunate’. Per spiegare la sua teoria, bisogna partire dal nostro essere interiore. Secondo Bullard, ognuno di noi ospita due tipologie di sé, in netto contrasto tra loro. Da una parte, ospitiamo il piccolo sé o il sé ferito, dall’altra il sé spirituale o superiore.

Il primo è quello che ricorda e racchiude tutte le sofferenze della nostra vita: non cerca però di aiutarci a superare il dolore, ma di protrarlo nel tempo. Esso è responsabile delle nostre insoddisfazioni e di quei momenti che ci fanno sentire spesso inadeguate nelle situazioni e nei rapporti interpersonali. Il sé spirituale, invece, è quello che ci spinge ad essere felici, a ritrovare la passione, e a migliorarci ogni giorno, stimolando ottimismo e propositività.

Nella nostra vita quotidiana i due sé si alternano a seconda delle condizioni in cui ci troviamo. Ma nelle relazioni sentimentali, spesso, è quello ferito che primeggia. Questo perché, spiega l’esperta, è proprio dalle storie d’amore (soprattutto quando finiscono) che generalmente accumuliamo le ferite maggiori, quelle che faticano a rimarginarsi. Ma le delusioni possono risalire anche a prima dell’età adulta e possono restare nel nostro inconscio pur non avendone consapevolezza. Capita spesso, infatti, durante l’infanzia o in età adolescenziale di sentirsi invisibili o respinti.

Finché quelle ferite non saranno scomparse, teorizza Bullard, il nostro piccolo sé ci spingerà verso uomini che potranno replicare quel dolore. “Attrarrai esattamente quelle persone che ti faranno rivivere la stessa emozione” spiega.

Ma allora qual è la soluzione per innamorarsi dell’uomo sbagliato? Curare le proprie ferite. Bisogna lavorare su stessi, per superare eventuali traumi, sentimentali o infantili che siano, imparando anche a chiedere aiuto. Ma spesso, basta solo dare più spazio all’altro sé, quello superiore e spirituale. Riconosciamo le nostre qualità, impariamo ad amarci per come siamo, ricordiamo che siamo speciali, belle, importanti. Accresciamo, insomma, la nostra autostima (qui qualche consiglio su come farlo). Provare non costa nulla e magari l’uomo giusto (e la felicità) arriverà proprio quando meno te lo aspetti.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti