Tradimenti e tecnologia: i nuovi investigatori privati sono droni

Droni contro tradimenti: sono sempre più le persone che usano queste macchine per scovare i tradimenti in amore

Fonte: Pixabay

Droni contro tradimenti? Sono sempre più coloro che si servono di questi dispositivi tecnologici per spiare i partner e scovarne i tradimenti. L’amore genera sospetti, non c’è dubbio. La condizione umana ci fa desiderare una vita perfetta, ma sappiamo bene che questa non durerà per sempre. I tradimenti in amore portano a scontri, lacrime, separazione e divorzio. Come potete scoprire se i vostri sospetti riguardo l’infedeltà del partner sono fondati? Potete spiare il telefono e le email. Potete seguire il vostro compagno. Ma non sarebbe conveniente se qualcos’altro potesse farlo al vostro posto?

È questo il ragionamento di molte persone che stanno usando i droni contro i tradimenti, a quanto ha riportato la Bravo TV, che ha parlato con lo specialista in diritto di famiglia Peter Walzer. Sembra che alcuni pensino che mandare un oggetto volante nel cielo, con telecamera annessa, sia il perfetto modo per scoprire i tradimenti del proprio partner. Questo, però, non è propriamente corretto dal punto di vista legale e etico. La nuova regolamentazione sui droni è uscita questo mercoledì. Nel documento, viene chiesto espressamente che l’operatore che utilizza il drone sia capace di vederlo in ogni momento.

Precisamente, il drone non deve operare vicino a persone che non stiano partecipando direttamente all’operazione, non deve sottostare in strutture coperte o all’interno di veicoli. Inoltre, i droni possono essere fatti volare solamente durante il giorno: è assai probabile che se i vostri compagni vi stanno tradendo, non lo stiano facendo alla luce del sole, ma godano bensì delle ore di oscurità per i loro tradimenti. Comunque sia, non dovrebbe essere un regolamento ufficiale a far capire che seguire il proprio partner con una macchina non è ragguardevole. Dovrebbe essere innanzitutto la propria coscienza a negare questi approcci.

Ma dove non arriva la coscienza, arriva la legge. L’esperto Peter Walzer ha ribadito la definizione legale del termine stalking, che sarebbe sufficiente a includere anche l’abuso dei droni per questi obiettivi. In molti stati, le persone stanno prendendo misure drastiche per escludere gli oggetti volanti dalle loro proprietà private. Se ultimamente, il vostro partner si sta prendendo gioco di voi, perché spendere tanto denaro in un drone in modo da spiare i suoi tradimenti? Usare quel denaro per assumere un avvocato sarebbe molto più utile ed economicamente vantaggioso.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti