Trash Doves: da dove arriva il piccione viola che spopola su Fb

Da qualche giorno la tua bacheca di Facebook è invasa da un piccione viola? Ecco da dove arriva e di cosa si tratta!

Fonte: Twitter

Da dove arriva Trash Doves? Se lo chiedono tutti gli utenti di Facebook che da qualche giorno hanno visto comparire uno strano piccione viola. Si tratta di un adesivo che sta spopolando sui social network e mostra un piccone che muove la testa, in tante situazioni diverse. Il meme e gli sticker ispirati a questo pennuto dal colore particolare sono divenuti in breve tempo virali.

La mania arriva dalla Tailandia dove il piccione viola, spuntato all’improvviso sui social, ha fatto impazzire tutti e in breve tempo la moda è arrivata sino in Europa, contagiando i social di tutto il mondo. Ma chi da dive arriva in realtà Trash Doves? Si tratta di un disegno realizzato dalla grafica olandese Syd Weller. La giovane aveva inizialmente realizzato delle emoticon dedicata a iOS, chiamandole Trash. Queste erano state poi spostate su Facebook, dove sono diventate in pochissimo tempo popolari.

A portare il piccione viola in Italia è stata la pagina Facebook “La parte strana di Internet”, che ha pubblicato lo sticker per la prima volta. Poco dopo il simpatico pennuto è iniziato a comparire ovunque. Entusiasta l’illustratrice Syd Weller, che ha voluto ringraziare personalmente la Tailandia per aver reso così celebre il suo amato piccione. La ragazza ha quindi pubblicato un video di ringraziamento sulla sua pagina Facebook e realizzato un piccione con la bandiera della Tailandia.

Anche in questo caso comunque sia non sono mancate polemiche e teorie di complotto. Lo sticker realizzato da Syd Weller infatti ha fatto arrabbiare molte persone e scatenato critiche feroci. Il motivo? La disegnatrice aveva messo la bandiera della Tailandia fra le gambe del piccione, un gesto, secondo molti, irrispettoso nei confronti di quel paese. La ragazza ha risolto il problema disegnando un nuovo pennuto, questa volta con la bandiera bene in vista.

Non solo: in tanti sono convinti che questo piccione che sta spopolando sul web in realtà non sia altro che un simbolo neo-nazista e che sia stato ideato per diffondere questa dottrina attraverso internet. Polemiche a parte i Trash Doves stanno invadendo le bacheche di tutti gli utenti italiani di Facebook. Voi che ne pensate: li amate oppure li odiate?

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti