Treno salta la fermata e torna indietro per far scendere i passeggeri

Il macchinista di un treno regionale ha dimenticato di fermarsi a Latina e per rimediare è tornato indietro

Fonte: Instagram

Il treno salta la fermata e torna indietro per far scendere i passeggeri. Accade a Latina, dove il treno regionale Roma-Benevento delle 14,56, ha superato la stazione senza fermarsi ed ha proseguito verso Sezze Scalo, con grande sorpresa dei passeggeri che non sono potuti scendere.

Il macchinista, sovrappensiero, si era dimenticato di fermare il treno, impedendo ai pendolari di raggiungere Latina. Accortosi dell’errore l’uomo ha fermato il convoglio ferroviario, ma ormai il danno era fatto. Il treno è tornato indietro lentamente, ma non è riuscito a rientrare nella stazione di Latina. Molti pendolari sono dovuti scendere e hanno raggiunto la banchina a piedi, camminando sui binari.

Sono cose che possono capitare” si è giustificato il capotreno, sceso dal convoglio per assicurarsi che tutti i passeggeri fossero in sicurezza. Non è la prima volta che il macchinista di un treno dimentica di fermarsi alla stazione. Qualche tempo fa era finito nella polemica il Frecciabianca 9707 Torino-Venezia. Il treno infatti non aveva effettuato, come previsto alle ore 6.57, la fermata nella città di Vercelli.

Una mancanza che aveva scatenato la rabbia dei pendolari che ogni giorno devono fare i conti con i ritardi dei treni e le lunghe attese in banchina. Dopo aver visto il Frecciabianca sfrecciare davanti a loro senza fermarsi, i passeggeri avevano protestato, denunciando quanto accaduto sui social.

Siamo alla follia quanto accaduto è peggio di qualsiasi ritardo” avevano fatto sapere sul web, lamentandosi per l’episodio. Anche in quel caso, come è accaduto a Latina, le Ferrovie avevano tentato di minimizzare l’errore del macchinista: “È un episodio raro, stiamo appurando i motivi della mancata fermata” avevano spiegato in un comunicato.

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti