Trovati semi di 800 anni fa, riportato in vita lo strano ortaggio

Si tratta di una zucca, coltivata dai nativi americani già 1000 anni fa e che ora è tornata a nuova vita

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!

Nel 2008, nel corso di uno scavo archeologico in Wisconsin, sono stati riportati alla luce alcuni semi, contenuti in un vaso di argilla datato 800 anni fa: sono stati quindi donati all’Università di Winnipeg, in Canada, con la speranza che si potesse capire di che tipo di semi si trattasse, magari riuscendo anche a farli germogliare.

Dopo oltre 10 anni di tentativi un gruppo di studenti della Canadian Mennonite University è riuscito nell’incredibile impresa: un vero e proprio viaggio nel tempo, che ha permesso a semi vecchi 800 anni di dare nuovi frutti e di riportare in vita una varietà di zucca ormai scomparsa.

Di questa zucca si sa soltanto che è stata coltivata dai nativi del Nord America per centinaia di anni e che probabilmente arriva dalla zona del Guatemala, dove era conosciuta già 1000 anni fa.

Gli studenti, coordinati dal professor Brian Etkin, hanno battezzato la varietà di zucca Gete-okosomin, ovvero “zucca molto antica”: ora i loro sforzi si stanno concentrando nella direzione della conservazione di questa “nuova” zucca, in modo che possa essere avviata una vera e propria produzione.

 

 

 

 

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti