Tuo figlio va male in matematica? Fagli studiare musica!

I bambini che hanno difficoltà scolastiche dovrebbero studiare musica: ecco perchè!

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!

Studiare musica aiuta i bambini ad andare meglio a scuola: questo almeno è il risultato di una ricerca condotta dall’American Psychological Association, che ha esaminato i registri scolastici di oltre 112mila studenti della Columbia Britannica prima di giungere a questa conclusione.

Gli studenti che avevano partecipato ad almeno un corso di musica, come pianoforte (guardate questo concerto spettacolare), jazz o coro, avevano ottenuto valutazioni più alte in almeno altre tre materie: scienze, matematica e inglese. In media, gli studenti che avevano scelta di suonare uno strumento si trovavano circa un anno accademico avanti ai coetanei e questo a prescindere da etnia, genere o stato socio-economico.

Il motivo è semplice: per suonare uno strumento sono richieste alcune specifiche abilità, come imparare a leggere le note e sviluppare la coordinazione occhio-mano-mente, che hanno un ruolo nel migliorare la capacità cognitiva. Inoltre c’è bisogno di disciplina e spirito di squadra, per chi suona in orchestre o canta nei cori: valori importanti anche sui banchi di scuola.

Accanto alle lezioni di nuoto o di danza, vale la pena tentare di indirizzare i ragazzi verso la musica: magari un domani vi diranno grazie!

 

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti