Tutto su Bojack Horseman, l'irriverente serie tv a disegni animati

Arriva su Netflix Bojack Horseman, la nuova serie animata che mescola animali antropomorfi e critica allo star system e all'ambiente hollywoodiano.

In esclusiva su Netflix arriva la nuova serie tv animata, Bojack Horseman, creata dallo sceneggiatore Raphael Bob-Waksberg, già attivo in altre produzioni televisive come produttore ed attore. La prima stagione ha debuttato nel 2014 ed è arrivata in Italia nell’ottobre 2015 con il lancio dell’emittente online. Poche settimane fa, in contemporanea con gli States, è stata pubblicata la terza stagione. Ogni serie è composta da 12 episodi di 20 minuti circa.

Nella città di Hollywoo vivono fianco a fianco animali antropomorfi ed umani. BoJack Horseman, il protagonista, è una star della tv degli anni ’90 ormai caduta nel dimenticatoio che tenta di tornare alla celebrità pubblicando la sua autobiografia. Autrice del libro è la ghostwriter e fidanzata del suo coinquilino Dian Nguyen. Bojack è un ex attore depresso ancora affamato di celebrità, anche se nessuno ormai si ricorda più di lui. Attorno al protagonista ruotano strani personaggi come il suo coinquilino ed attore affermato, il labrador Mr. Peanutbutter, la fidanzata e agente di Bojack, la gatta Princess Carolyn, e Todd Chavez, un umano disoccupato che bivacca a casa di Bojack.

Le trame della serie tv Bojack Horseman rimangono sempre in bilico fra la depressione e l’ironia, fanno ridere ma fanno anche pensare. Le battute sono spesso amare e ciniche. Feroce è la critica al mondo di Hollywood, ma anche al culto delle celebrità e allo star system e all’industria cinematografica in generale. Bojack rappresenta in quest’ottica il classico quarantenne in crisi, ex celebrità decaduta, abusa di alcol e droghe ed usa il sesso per affermare la propria mascolinità in declino. Non a caso Bojack è rappresentato da uno stallone.

Con l’evolversi della serie la sua situazione lavorativa migliora e Bojack Horseman riesce a tornare a recitare in un film di successo e avvicinarsi addirittura all’Oscar, ma il suo problema continua ad essere la sua depressione, che gli impedisce di gioire dei risultati ottenuti oltre che coltivare una relazione stabile. Anche in ambito amoroso infatti, nel procedere delle puntate, la storia di Bojack si evolve ma senza mai cambiare: nel mondo di Hollywood le relazioni sono solo apparenza. L’amore romantico sembra non esistere, se non per dar lavoro ai paparazzi. Poche settimane fa, con la pubblicazione della terza stagione, la serie tv Bojack Horseman è stata confermata per una quarta stagione, sempre in esclusiva su Netflix.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti