Un folle ha attentato alla vita dei ciclisti (VIDEO)

Afferrate le transenne, l'uomo l'ha combinata grosso: arrestato.

Fonte: Screenshot tratto da Twitter

Di follie a bordo strada, quando passa qualche corsa ciclistica, ne abbiamo viste a centinaia nel corso degli anni: dalla più simpatica, come ad esempio il vetusto signore che da tempo immemore accompagna i corridori conciato da diavolo, alle più fastidiose, come i ‘fenomeni’ che accendono fumogeni in faccia agli atleti che boccheggiano o a chi addirittura ne provoca cadute o rallentamenti o sganciamenti del pedale (si pensi al pugno di Chris Froome al tifoso o allo spintone che fece perdere la tappa al buon Francesco Manuel Bongiorno sullo Zoncolan).

Quello che però è andato in scena al Tour Cycliste Antenne Reunion, una corsa che si snoda nel dipartimento oltremare francese La Réunion (nell’Oceano Indiano), è davvero incredibile sia per la gravità etica che per la pericolosità del gesto, che ha messo a repentaglio gli stessi corridori.

Un folle, in un tratto di leggera curva a destra, con i ciclisti lanciati a grande velocità, ovvero l’uomo in maglia verde, ha afferrato le transenne che separano la strada dagli spettatori e le ha trascinate in mezzo alla carreggiata proprio quando sopraggiungevano gli atleti. Qualcuno è riuscito a evitarle, buttandosi sulla sinistra, in mezzo al pubblico; ma un paio di corridori (Paul Riviere e Bradley Potgieter) sono finiti a terra, impossibilitati a schivare l’ingombrante ostacolo, con un violento impatto con l’asfalto. (Clicca qui per vedere il video)

Il fatto più grave però è che in seguito agli immediati accertamenti, il folle che ha causato l’incidente è risultato essere Jean Bernard Boyer, nonché il padre di uno dei corridori iscritti, Jonathan Boyer. Il motivo del gesto è che la gara non sia stata interrotta quando il figlio è caduto insieme al corridore Enzo Bernard. Per una sorta di vendetta, dunque, ha voluto interrompere in questo modo lo sprint finale.

La gara è stata annullata e per il sabotatore sono scattate le manette. Dovrà inoltre pagare una sanzione di circa 300 euro.

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti