Un solo tifoso in trasferta, 1000 chilometri da favola

Paolo Gagnone è ormai diventato famoso

Fonte: Screenshot tratto da Twitter

Sta facendo il giro del web la storia di Paolo Gagnone, l'unico tifoso della Pro Vercelli presente a Bari per seguire dal vivo la sua squadra.

Nello spicchio dello stadio San Nicola riservato agli ospiti non poteva passare inosservata la sua presenza, solitaria e accompagnata dal suo personalissimo striscione: "Sotto sopra group".

"Viaggio da solo, in treno (fa il ferroviere di lavoro, ndr), ma quasi mai mi ritrovo solo nel settore ospiti. Sono stato bombardato da richieste di amicizia su Facebook", ha raccontato a Gianlucadimarzio.com il nuovo idolo del web, a cui è stato anche offerto da bere dallo sportivissimo pubblico barese.

"Ormai non ci faccio più caso: ad agosto studio il calendario e pianifico le trasferte, che non si contano più, la Pro è una passione che ho sin da bambino. Idoli? No, tanta fiducia in questo gruppo e in mister Longo: dobbiamo salvarci e possiamo farlo. Sono tutti bravi, grintosi e determinati".

La trasferta più vicina e anche più importante sarà quella di Novara, per il sentitissimo derby dove certo non sarà da solo: "Sono 23 chilometri, potrei farli a piedi, ma sarebbe troppo facile. A Novara ci arrivo con un piede solo – scherza Paolo, che ha anche un'altra passione -. Mi diverto con la maratona, una volta ho anche corso per 100 chilometri".

"Colleziono maglie che esponiamo al bar per condividerle con tutti i tifosi, ma della Pro Vercelli ne ha solo una, di due o tre stagioni fa".

Paolo, partito all'alba, alle 21 è ripartito da Bari Centrale, tornando nella sua Vercelli alle 8 del giorno dopo. Nonostante la distanza (quasi 1000 chilometri), come quasi sempre non rimane a dormire nella città dove si è giocato ma rientra subito a casa.

Per la cronaca, la partita si è conclusa 2-0 per il Bari ma la sconfitta della Pro Vercelli di sicuro non scoraggerà la sua fede.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti