Una manager di 48 anni uccisa a coltellate nell'androne di casa

Ritrovata in un lago di sangue

Fonte: Copyright (c) APCOM.

Milano, 21 dic. (askanews) – Una manager di 48 anni, Daniela Roveri, è stata assassinata a coltellate intorno alle 21 di ieri nell’androne dello stabile di via Keplero 11, nel quartiere Colognola, a Bergamo, dove viveva con la madre. La donna, nubile e impiegata come dirigente in una azienda metalmeccanica della Bergamasca, è stata trovata riversa a terra in un lago di sangue, con diverse ferite tra cui un profondo taglio alla gola, di fronte alla porta dell’ascensore.

L’assassino l’avrebbe dunque aggredita mentre rincasava, subito dopo aver posteggiato l’auto. Dai primi accertamenti sembra che vicino al suo corpo sia stata trovata la borsa della palestra ma non quella con i suoi effetti personali.

Le indagini sono condotte dagli investigatori della Squadra mobile di Bergamo che al momento non escludono alcuna pista.

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti