0, 0, 1, 0, 0, 0, 0 trend

Una scena de I Simpson aveva ‘previsto’ le proteste negli USA?

Le immagini drammatiche di Washington sotto assedio fanno il giro del mondo e spunta un’immagine da I Simpson che sembra anticipare quanto accaduto.

7 Gennaio 2021
Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!

Nelle ultime ore della giornata dell’Epifania, la tv italiana ha iniziato a trasmettere immagini sconvolgenti provenienti da oltreoceano. Il Paese, paladino della democrazia del mondo, è stato attaccato nel suo cuore più simbolico – il Campidoglio a Washington – durante un assalto da parte di centinaia di manifestanti pro-Trump.

E così abbiamo visto orde di violenti sciamare sulla storica scalinata, armati fino ai denti, di fronte a uno schieramento di poliziotti che non è riuscito ad arginare l’invasione. A poche ore dai fatti, dopo gli interventi del neo-eletto Joe Biden e del presidente uscente Donald Trump ancora alla Casa Bianca, su Twitter si fa strada fra i Trending Topics la serie animata de I Simpson.

Come mai? Proprio il seguitissimo cartoon televisivo avrebbe previsto, per così dire, anche questo episodio di violenza. Dobbiamo tornare al trentunesimo speciale di Halloween, dal titolo Treehouse of Horror XXXI, episodio che racconta un ipotetico giorno del giudizio del 2021. La trama si apre proprio con le elezioni dello scorso 3 novembre, quando Marge cerca di convincere Homer a recarsi al seggio.

In quello che si rivelerà essere solo un sogno, il capofamiglia non sa a chi dare la propria preferenza. Così, grazie alle riflessioni di Lisa, inizia a ripensare ai danni che Trump ha causato agli Stati Uniti. Le immagini, quindi, scorrono su una sequenza di titoli di giornale che sottolineano gli errori della presidenza. Homer, sulla scorta di questi pensieri, avrebbe quindi deciso chi votare.

Nella realtà, invece, le cose stanno molto diversamente: Homer non si è recato alle urne ma il suo voto sarebbe stato quello decisivo per le sorti degli USA. La catastrofe si abbatte sul Paese: nel giorno dell’insediamento (20 gennaio 2021) Springfield è terra di nessuno, in fiamme, popolata di robot. Lo stesso Homer, vestito di armatura, imbraccia un fucile in un’atmosfera da fine del mondo.

Sul tetto di un’abitazione, quasi incredulo mentre la città brucia, Mr. Simpson sembra contemplare uno scenario da Guerra Civile non dissimile da quello che abbiamo visto a Washington.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti