0, 0, 0, 1, 0, 0, 0 trend

Il dolce ricordo di Tziu Mundicu, il nonno più vecchio d'Italia

Valerio Piroddi, detto Tziu Mundicu, era il nonno più vecchio d'Italia. Il suo segreto? L'ottimismo e la cucina tradizionale

Il nonno più vecchio d’Italia ci ha lasciato. Valerio Piroddi, meglio conosciuto come “tziu Mundicu”, era residente ad Assemini, in provincia di Cagliari, e aveva da poco compiuto 112 anni. Come sempre aveva festeggiato l’importante ricorrenza in compagnia dei due figli, i sei nipoti e i quattro pronipoti, brindando con un bel bicchiere di vino rosso.

Tziu Mundicu, insieme alla conterranea centenaria Filomena Marongiu, morta a febbraio 2016 a 111 anni, era la dimostrazione che la Sardegna è la terra più longeva d’Italia. Nell’isola c’è la maggior concentrazione di centenari (oltre che di belle donne). E la ragione va ricercata nell’aria sana e nell’alimentazione.

Valerio mangiava solo cibi sani e della tradizione: frutta, verdura, pecorino, uova, latte, lumache e qualche fettina di lardo. E ogni tanto i dolci sardi di cui era goloso: amaretti e pardulas tra i preferiti. “Mangio solo piatti antichi, senza gli intrugli che vanno di moda ultimamente” aveva raccontato.

Non aveva mai avuto gravi malattie, solo l’udito gli aveva provocato qualche problema ultimamente, e sino a 85 anni aveva lavorato nei campi. Ogni giorno passeggiava per il paese, passando il tempo con i concittadini di Assemini. L’unico rammarico? “Prendo la pensione minima“.

Il segreto di Valerio, alimentazione sana a parte, era anche l’ottimismo che lo aveva sempre accompagnato nella sua vita. “Sono nato a Villamassargia, mi sono sposato a Siliqua e li ho vissuto per molto tempo – aveva raccontato -. Da qualche anno sto vivendo qui, nella cittadina di Assemini. Poi vedremo…”.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti