Vanno al ristorante ma non pagano il conto: rintracciati grazie a Instagram

La bravata di un gruppo di ragazzini non è passata impunita. Un ristoratore becca su Instagram il gruppo dei furbetti e si fa pagare la succulenta cena

Un gruppo di giovani voleva fare una bravata e scappare dal ristornante senza pagare ma le nuove tecnologie non hanno permesso loro di fare molta strada. E’ successo a Teramo in Abruzzo, un gruppo di ragazzi non ha voluto pagare il conto ed è scappato. Volevano fare i furbi ma non lo sono stati poi così tanto. Il proprietario del ristornate, molto furbamente, è riuscito a rintracciarli utilizzando i social network.
I giovani sono infatti stati traditi da Instagram. Un semplice selfie fatto in amicizia durante la cena molto sovrappensiero è stato fatale per i giovani. Il titolare trovata la foto ha minacciato i ragazzi di denuncia. I giovani spaventatissimi sormontati dalla loro bravate hanno supplicato il perdono del ristoratore, promettendo di restituire l’intera cifra.

La storia dei ragazzi è finita sul giornale locale

La storia è stata raccontata sul quotidiano Il Centro. I ragazzi sarebbero entrati nel ristorante alle ore 20.00. Dopo essersi accomodati, i birbanti hanno ordinato arrosticini e birra artigianale. Finito di gustare il piatto, approfittando della confusione all’interno del locale pieno di clienti, data la sua rinomata ottima cucina, la comitiva è sparita. Il gruppo si è dileguato cercando il più possibile di non dare nell’occhio.
Grazie alla grande astuzia e la forte memoria del ristoratore, i ragazzi sono stati rintracciati sui social. Infatti mentre scorreva, come si fa sempre, fra le foto di Instagram, l’uomo, attraverso degli amici in comune ha riconosciuto i volti della banda di ragazzini. Così, senza esitazione, l’uomo ha commentato la foto minacciandoli di denuncia e incutendo in loro molta paura.

La paura dei ragazzi e la comprensione del ristoratore

La reazione del gruppo è arrivata subito. Pentiti amaramente della bravata e preoccupati per la oro fedina penale, visto la minaccia di denuncia, uno dei ragazzi ha chiamato il ristorante implorando il proprietario di non esporre denuncia e assicurando che sarebbero tornati subito per pagare il conto.
Il ristoratore, probabilmente comprendendo la bravata ha accettato le scuse. I ragazzi hanno pagato i 200 euro evasi e il ristorante non ha esposto la denuncia. L’uomo sicuramente avrà capito di aver spaventato abbastanza i ragazzi e di avergli fatto capire la lezione. Così Instagram è riuscito a rimettere tutti i conti in pari.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti