Vasco Rossi: svelata la data zero del suo tour

Vasco Rossi ha finalmente svelato la data zero del nuovo tour che quest'anno lo porterà in giro per gli stadi

Vasco Rossi ha finalmente svelato la data zero del suo tour. Il Blasco si prepara a conquistare ancora una volta il suo pubblico con una serie di live imperdibili. Il cantante infatti tornerà negli stadi dopo il grande successo di Modena Park, che con 225 mila biglietti venduti ha battuto ogni record, entrando nella storia.

Il primo concerto del tour di Vasco sarà il 27 maggio sul palco dello stadio Teghil di Lignano. I biglietti saranno disponibili a partire dalle 10 di venerdì 2 febbraio. Tutti i fan iscritti al Blasco Fanclub avranno la possibilità di acquistarli con un giorno di anticipo.

Dopo la scomparsa del mitico Guido Elmi, venuto a mancare il 31 luglio dello scorso anno, in cabina di comando ci sarà il produttore artistico Vince Pastano.

“Ci saranno delle novità e delle sorprese nella scaletta a cui stiamo lavorando – ha spiegato -. Sarà connotata da estrema coerenza, passato e presente collegati tra loro da suoni e arrangiamenti nuovi. E rigorosamente rock, coerente con lo stile unico e inconfondibile del Blasco”.

Dopo la data zero al Teghil di Lignano, Vasco Rossi continuerà il suo tour. L’1 e il 2 giugno sarà allo Stadio Olimpico di Torino. Il 6 e 7 giugno si esibirà allo Stadio Euganeo di Padova. L’11 e il 12 giugno sarà la volta dello Stadio Olimpico di Roma. Il 16 e 17 giugno il Blasco sarà sul palco dello Stadio San Nicola di Bari, mentre il 21 giugno volerà a Messina, per esibirsi allo Stadio San Filippo.

Dal 1977 a oggi il successo di Vasco Rossi non si è mai fermato e la sua musica continua a regalare grandi emozioni a milioni di persone. Solo qualche tempo fa il cantante aveva ricevuto le chiavi della città di Modena e la cittadinanza onoraria dopo il concerto evento di luglio 2017.

“Alla fine di tutto o all’inizio di tutto ringrazio sempre il cielo e la chitarra – aveva detto Vasco Rossi nel corso della conferenza stampa –  […] La musica rock, oltre ad essere un fantastico modo di comunicare emozioni, è un formidabile strumento di aggregazione capace di fare stare insieme gioiosamente centinaia di migliaia di persone che, per una sera, possono dimenticare i loro guai e problemi personali”.

In quell’occasione il Blasco aveva anche parlato del nuovo tour: “Sarà ancora un po’ come Modena Park, molto Anni ’80 – aveva detto il Komandante -. Ci sono rimasto dentro, con lo spirito dei pantaloni corti. Andremo da Nord a Sud. Ci ho pensato, ho deciso. Continuerò a fare concerti perché vedo che alla gente piace, e a me anche. Lo fa Bob Dylan, lo potrò fare pure io”.

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti